Shock Rocket: futuro su palchi mondiali?

0
34

L'hair metal non è morto. Non ancora, perlomeno. A Trieste quattro ragazzi ce l'hanno nel sangue. E non hanno intenzione di farlo soccombere. Affermano in tutta sincerità e senza inutili ipocrisie di voler “diventare una band di fama mondiale, che vive di musica e fa concerti in giro per il mondo, date le potenzialità”, con facce toste e di chi sa il fatto suo. Sono gli Shock Rocket e gli si augura di realizzare presto il loro sogno: diventare rockstars. Il genere proposto non è di grande attualità: il quartetto triestino riprende buona parte del panorama hard rock/glam metal anni '80-'90 e ciò non favorisce il loro inserimento nell'attuale mercato discografico internazionale, orientato su altri fronti. Tuttavia si spera sempre che siano i migliori ad emergere, quei gruppi con capacità tecniche, sceniche e interpretative valide, oltre che portatori di buona musica. Quella degli Shock Rocket è finora concentrata nel cd autoprodotto “Lift Off”, dai brani di vario stampo che, a quanto afferma la stessa band, “è la forza del progetto, anche se quando si compone si cerca sempre di trovare il giusto equilibrio tra aggressività e melodia”. E' inoltre disponibile sul web, da pochi giorni, il videoclip del singolo “Lay Down On Me”, estratto dal già citato album. In programma, a Novembre, c'è un tour nei Balcani. E più avanti un bel giro d'Europa. “Il tempo di metter su qualche soldo”, concludono i quattro. Per inseguire il grande sogno.

Marco Reda

https://www.facebook.com/pages/SHOCK-ROCKET/295046930538305Facebook page

Lay Down On Me” official videoclip