Presentata “Asiatica”, 60 titoli tra film e documentari

0
20

Sessanta titoli quasi tutti in anteprima italiana o mondiale tra lungometraggi, cortometraggi e documentari. Registi, scrittori, personalità del mondo cinematografico e letterario asiatico. Uno speciale sguardo sul cinema arabo con sette opere tra documentari e fiction, sull'evoluzione politica e spirituale e un particolare rilievo alle Filippine, paese a cui è dedicata la rassegna Focus 2012.

Questa la tredicesima edizione di “Asiatica, Incontri con il cinema asiatico”, che sarà ospitata negli spazi de La Pelanda Centro di Produzione culturale di Roma nel quartiere di Testaccio, dal 5 al 13 ottobre. Sono sei i lungometraggi in concorso: l'indiano The tortoise and Incarnation di Girish Kasaravalli, film-parabola sui valori e sulla loro decadenza nell'India di oggi; l'iraniano Parviz, di Majid Barzegar; il cinese Here, Then scritto e diretto dal giovane Mao Mao; l'israeliano Yassi di Eytan Fox. Per finire con Our Homeland del giapponese Yang Yonghi e Beijing Blues di Gao Qunshu.

Sette i titoli in competizion nella sezione documentari, tra cui il libanese Taxi Sana'a di Hady Zaccak e l'iraniano Reluctant Bachelor di Mahdi Bagheri. Anche per l'edizione 2012, in partnership con l'associazione culturale CortoArteCircuito, la sezione Crossing Cultures, laboratorio interdisciplinare che vede quattro cineasti asiatici documentare il lavoro di quattro artisti visivi italiani. Asia di carta sarà lo spazio dedicato, invece, alla letteratura il cui programma mira ad aprire una finestra su Iran e India.