Tutti gli uomini di Alda

0
23

Le parole e le suggestioni di Alda Merini in scena al teatro Stanze Segrete da stasera al 14 ottobre.

Ritratto di signora – Il tormento delle figure” è l’omaggio alla poetessa milanese pensato e interpretato da Elisa Pavolini: un incontro virtuale con i tanti personaggi che della vita di Alda hanno fatto parte. “I miei amori cominciano nei tempi futuri. I veri amori sono dei sogni, delle invenzioni, sono dei parametri di poesia. Se questo o quell’altro uomo siano veramente esistiti, se abbiano toccato la mia carne, questo è un fenomeno secondario”.

Così la Merini descrive i suoi amori, come dei sogni, delle figure. A volte incubi, a volte ombre, che scuotono l'anima, la svuotano e la tormentano. La poetessa presenta alcuni degli uomini della sua vita, quelli che l'hanno presa e violentata, amata e osannata, disprezzata e tradita. Alda Merini è una donna ferita, innamorata, felice, sola ma soprattutto è un'anima che assapora il gusto dell'esistenza, vivendone il dolore e la gioia, con gli occhi di chi sa di potersi rifugiare sempre nella poesia.