WASHI, il futuro del Giappone passa per la tradizione

0
32

Proseguono le esposizioni del Festival Internazionale di Fotografia 2012. Alla galleria Studio Camera21, l'artista slovacca Karmen Corak presenta "Washi. La via tradizionale", una mostra che raccoglie circa trentacinque immagini in bianco e nero scattate a Echizen, in Giappone, sull'arte della carta washi, prodotta ancora oggi secondo la secolare tradizione nipponica, facendo riaffiorare la forza di un patrimonio culturale legato alla produzione artigianale.

Il progetto realizzato dalla Corak, specializzata in tecniche di restauro giapponesi, documenta l'attività degli artigiani al lavoro ma rimanda anche a una digressione sulla vita culturale e spirituale giapponese. Dalle sue immagini, infatti, emerge l'atmosfera nelle cartiere ancora a conduzione famigliare, la vita isolata e solitaria di queste comunità nascoste tra le montagne o lungo un fiume, in totale sintonia con la natura che le circonda.

Le fotografie, stampate nel laboratorio di Davide Di Gianni su carta giapponese Kurotani Washi, realizzata da Hayashi Shinji, mostrano i diversi aspetti della lavorazione, alternando il lavoro pesante dei cartai alla grazia delle mani femminili immerse nell'acqua gelida per rimuovere le impurità dalle fibre del gelso, da cui viene ricavata la carta.

Durante l'esposizione sarà proiettato un video, realizzato da Rodolfo Fiorenza, che rappresenta questa pratica, detta "chiritori", accompagnata da canti tradizionali.

Chiara Cecchini