City Zen Keys, dalla “Polvere” al successo?

0
69

Assisi, nei prossimi anni, “rischia” di non essere celebre solo per una delle basiliche più importanti d'Italia: in campo musicale, infatti, da quelle parti c'è una band emergente dal sangue tricolore che scalpita per farsi notare e diffondere il proprio sound. Il pop-rock in questione è quello dei City Zen Keys, nati in Umbria, per l'appunto, soltanto due anni fa ma già vincitori di numerose rassegne in giro per la Penisola. I loro cantati in italiano, piuttosto che in lingua straniera, hanno permesso a Marco Sensi, Mirco Duvalloni, Diego Boni e Mirko Buono di farsi apprezzare maggiormente e, soprattutto, considerare di più da chi li ha “giudicati” nei festival a cui hanno partecipato. E pensare che il loro sound, semplice e diretto, è l'incontro di esperienze individuali ben diverse, che vanno dal metal al rock al blues. Proposte interessanti, a quanto loro stessi ammettono, sono già arrivate ma c'è ancora da promuovere l'album d'esordio del 2011 “City Zen Keys”: “è un disco di otto tracce – le parole della band al riguardo – otto storie che prendono spunto dalla vita di tutti i giorni. Cantiamo in italiano ma il sound è di influenza inglese. Nel nostro primo disco ci sono grande attenzione nelle dinamiche ritmiche ed espressive e una ricerca armonica 'aperta'. Raccontiamo il mondo che ci circonda”. Da questo lavoro è stato estratto il singolo “Polvere”, con tanto di videoclip. L'augurio è che dalla polvere si passi a qualcosa di ben più concreto.

Marco Reda

http://www.myspace.com/cityzenkeysMySpace page

https://www.facebook.com/cityzenkeysFacebook page

Polvere” official videoclip