Dalla mutazione al divertimento: i IV Luna

0
25

Dopo due promo tapes, un Ep e tre album l'obiettivo è continuare ancora a divertirsi e suonare in tutta Italia, stimolo che li accompagna dal 1994, anno di nascita del loro progetto. Mik, Laki, BJ e Alex ne hanno passate tante in diciotto anni di attività nell'underground di Roma, riuscendo ad unire nel progetto IV Luna le innumerevoli influenze ed esperienze di ogni singolo componente. Quello che ne viene fuori è un progressive-dark metal dai tratti vagamente Dream Theateriani (impossibile, almeno in Italia, raggiungere il livello tecnico dei mostri sacri di Boston) ma allo stesso tempo venato di gothic e doom metal, soprattutto nelle parti di chitarra. Partiti nel '99 con l'album “Liberamente”, in lingua italiana e dallo stile meno estremo dello stato attuale, i quattro romani hanno compiuto un processo di evoluzione che li ha portati nel 2006 ad incidere il loro primo Ep in inglese (“Anteroom”), dopo un altro demo in italiano, per poi giungere nel 2011 a “The Last Day Of An Ordinary Life”, ultima creazione e, al momento, stadio finale di sviluppo del progetto (scaricabile in free download dal sito ufficiale o acquistabile in versione digipack deluxe, con bonus track aggiunta, dal sito ufficiale della band). Per sbarcare nel mondo dei pro, ormai, sembra che non ci siano molte possibilità. Ma loro pensano solo a scatenare suoni pesanti e divertirsi. E fanno meglio di tutti.

Marco Reda

http://www.quartaluna.com/IV Luna official site

http://soundcloud.com/iv-lunaSoundcloud profile

http://www.facebook.com/ivlunabandFacebook page

Unsafe Prison” official videoclip