Incidente demenziale sulla linea Parma-Rock City : è un Disastro Ferroviario…

0
50

Per farsi notare e avere fama in Italia bisogna fare gli scemi. Non è solo una constatazione, ma un dato di fatto. Basterebbe dare uno sguardo a ciò che la tv trasmette ogni giorno, alle ore di punta, sui principali canali nazionali per rendersene conto. C'è chi il concetto lo ha capito e, un po' per furbizia e un po' per pura voglia di farlo, ha deciso di applicarlo in musica sotto il segno del rock demenziale che ha fatto le fortune di Elio E Le Storie Tese, Latte E I Suoi Derivati e Gem Boy. Tommaso Pelagatti, Christian Assirati, Matteo Fochi, Davide Calderoni e Fabio Pesci, che dal 2011 formano i Disastro Ferroviario, sono a loro dire “cinque cazzari patentati, ma prima di tutto una famiglia”, a cui non importa la tecnica o la bravura nel suonare il proprio strumento, ma semplicemente divertirsi sul palco e divertire il pubblico di turno con testi assurdi, scelti per farlo concentrare sulle parole più che sulla musica, adattati a dinamiche rock. “Utilizziamo spesso scenette per accompagnare le canzoni – continua il quintetto di Parma – e rendere lo spettacolo più accattivante. Per il futuro ognuno di noi ha una mentalità diversa: c'è chi realisticamente vuole continuare per passione e chi vorrebbe diventare qualcuno. Il mondo della musica è strano, ma ciò non ci impedisce di sognare”. Il “rischio” è che a forza di indossare parrucche bizzarre, girare video come quello de “Il Parrucchiere Bombardiere” e attirare l'attenzione in questo senso si presenti qualcuno con tanta voglia (e i soldi…) di farli emergere, proprio mentre si accingono a girare un paio di videoclip ed inaugurare la stagione di concerti invernali. Il tutto, sotto il segno della diffusione tramite il web, ritenuto dalla band emiliana “il percorso migliore per avere più possibilità in campo musicale”. L'obiettivo dei Disastro Ferroviario è di registrare presto un album, di quelli veri. Sperando che si capisca qualcosa. D'altronde, se ti imbatti in uno (Christian Assirati, chitarra e voce) che ti dice “non tutto quello che dico ha senso, e spesso non voglio nemmeno che ce l'abbia” due domande te le fai…

Marco Reda

https://www.facebook.com/DisastroFerroviarioFacebook page

 

Il Parrucchiere Bombardiere” videoclip