“Antonio e Cleopatra e io: amore nel presente, parole del passato”

0
123

Dal 17 ottobre fino al 4 novembre, presso il teatro Nuovo Colosseo di Roma alle 21, andrà in scena “Antonio e Cleopatra e io”, il nuovo spettacolo della compagnia Casa dei Racconti diretto e interpretato da Duccio Camerini con Salvo Lombardo, Tullia Daniele e Barnaba Bonafaccia.

In “Antonio e Cleopatra e io”, Camerini si avvale di una riscrittura scenica contemporanea dell’immortale classico: un “classico contemporaneo” che pur rimanendo fedele all’opera shakespeariana, grazie alla traduzione di Giovanni Lombardo Radice, trasloca nel presente dando vita ad un’originale riflessione sull’amore e il tradimento ai giorni nostri… con le parole di Shakespeare.

Si tratta di una commedia/tragedia sull’impossibilità di stare insieme fino in fondo, dove si esamina la condizione maschile e femminile, lo scambio dei ruoli, le assurdità, le insidie, le emancipazioni, i fallimenti: contrasti ideali (come spesso in Shakespeare) per esaminare gli equilibrismi esistenziali dell’uomo e della donna di oggi. Si è detto a volte che “Antonio e Cleopatra” sono “Romeo e Giulietta” da grandi.

È l’amore adulto, l’amore che non fa più i conti solo con la passione, ma che deve confrontarsi con la durezza della vita, la vita che slitta. Ma c’è qualcos’altro nel rapporto tra Antonio e la sua Regina, a renderlo struggente di una qualità tutta sua: le guerre che hanno dichiarato contro il resto del mondo e contro sé stessi dichiarandosi amore.

Niente affatto una storia eroica e divina, ma una contesa privata, da camera da letto, per fare il punto sull’amore (parola che sempre più ama nascondersi) e lo scontro dei sessi.

Lo spettacolo è ambientato in un teatro, dove una compagnia si è riunita per provare “Antonio e Cleopatra”: una delle più grandi storie d’amore mai raccontate deve così fare i conti con i dubbi, le incertezze, i ripensamenti, le meschinerie degli attori, mentre allarmanti coincidenze emergono tra i personaggi in carne ed ossa e quelli di carta… dove finisce il teatro, dove comincia la vita?

Il teatro è vita già vissuta? La vita è teatro già scritto? Il teatro è finzione proprio in quanto gli attori vogliono illudersi di “non” essere i personaggi? Davvero l’amore raccontato da Shakespeare può riguardare anche noi?

È SUCCESSO OGGI...

Proponeva rapporti sessuali con bambini, poi l’incredibile scoperta

La Polizia di Stato, nell’ambito dell’indagine coordinata dalla Procura di Roma, ha tratto in arresto un 39enne, originario di Taranto, per detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico. L’indagato, già condannato con sentenza ancora non passata...
incidente guidonia

Scontro in via Laurentina: traffico in tilt

Luceverde segnala un incidente dopo le 12 e 30 in via Laurentino all'altezza di via delle Testuggini. Si segnalano possibili rallentamenti.

Amministrative, Politiche, Regionali. Tanto votar per nulla… forse

di Giuliano Longo Al voto, al voto, non c’è pietà per gli aventi diritto italiani chiamati ad esprimere il loro democratico giudizio almeno una volta l’anno. Ora tutti hanno fretta di andare alle urne massimo...

Festa della Repubblica: chiusure veicolari nell’area del Quirinale

Nella giornata del 2 giugno, in occasione dell’anniversario della Festa della Repubblica è previsto il “Punteggiamento d’Onore” che vedrà  i diversi Corpi militari, presenti alla sfilata, schierati lungo l'itinerario  percorso dal Presidente della Repubblica,...

Tenta di incassare un assegno con documento falso

Gli agenti del commissariato Tor Carbone di Roma, su segnalazione della sala operativa, sono intervenuti presso la sede della filiale dei "Monti dei Paschi di Siena", poiché, all'interno della banca un individuo stava tentando...