“Quei Bravi Ragazzi” – CERNIT

0
55

Non è necessario aver conseguito cinque diplomi al conservatorio, essere super esperti di armonie o saper fare uno sweep picking alla velocità della luce. Per emozionare il pubblico, nel modo più naturale, bastano poche cose: una chitarra, una voce intonata, un basso, una tastiera e tanta passione, oltre che belle canzoni. L'Ep “Quei Bravi Ragazzi” dei Cernit, trio romano dell'underground musicale, è il manifesto della semplicità e della spensieratezza. Le sei tracce che lo compongono scorrono sulla pelle in modo leggero e trasportano l'ascoltatore in un mondo dove c'è tutto ma allo stesso tempo niente, in cui si resta lì a chiedersi se è davvero così facile farsi guidare dalla musica senza accorgersene. Il folk-pop di “Dimmi La Tua Voce” e l'alternanza tra strofa galoppante e ritornello serrato di “Giorni Persi” ne sono gli esempi più indicati, insieme al testo di perfetta quotidianità di “Colera” (altra traccia molto buona per orecchiabilità, melodia e capacità di coinvolgimento senza strumenti elettrici). L'ispirata ballad “Stavamo Aspettando”, la closing-track “Generazione Revival”, di cui è stato girato il videoclip autoprodotto, e “Le Mani Rimani” completano un lavoro ben registrato, indicato per un tranquillo falò sulla spiaggia insieme agli amici. Ma anche per un viaggio in macchina in autostrada. Se non durasse quanto il percorso tra un casello e la successiva stazione di servizio.

 

TRACKLIST

1 – Colera

2 – Dimmi La Tua Voce

3 – Giorni Persi

4 – Stavamo Aspettando

5 – Le Mani Rimani

6 – Generazione Revival

 

Marco Reda

http://www.myspace.com/cernitbandMySpace page

http://www.facebook.com/cernitbandFacebook page

Generazione Revival” official videoclip