Cinque giovani pittori all’Officina 468: l’arte che facciamo non è un reality

0
74

In una ex fabbrica degli anni Cinquanta nasce un nuovo spazio espositivo: l’Officina 468. In realtà è più corretto parlare di “ri-apertura” per la struttura di via della Lega Lombarda, che in passato è stata atelier e show room di moda con spazi dedicati all’arte.

Ora, grazie all’impegno della giovane Sofia Francesca Micciché, curatrice e critica d’arte, Officina 468 diventa galleria a tutto tondo e inaugura la sua nuova vita con l’esposizione “Surreality Show”, mostra di pittura a cura della stessa Micciché e di Julie Kogler, che ospita cinque giovani artisti esponenti della nuova scena figurativa: Elio Varuna, Jonathan Panacciò, Cristiano carotti, El Gato Chimney e Alessandro Calizza. Dalle loro tele escono mondi fantastici, onirici e molto pop, rabbiosi e pieni di inventiva, che costringono lo spettatore a osservare e capire, sottraendolo alla condizioni di passività in cui la televisione dominata dalla cultura del reality show lo ha costretto.

Il Pop Surrealism ormai è una tendenza europea e Julie Kogler ne è una pioniera. «I racconti e le vicissitudini riportati nei reality show non riflettono che la perdita della capacità d’immedesimazione e l’evanescenza della comunicazione con gli altri », spiega la curatrice; che poi specifica come gli artisti di “Surreality Show” vogliano «generare un rapporto vis-a-vis con il pubblico, uno scambio di idee e un instaurarsi di riverberi reciproci mediante cui l’osservatore non si degrada come soggetto passivo ma dove, in un’interazione dinamica e stimolante con l’artista, entrambi possano confrontarsi e trovare significati e insolite interpretazioni del mondo».

Le loro sono opere “pop” che riprendono icone della contemporaneità; guardano al presente con uno sguardo ironico ma anche preoccupato e attento, che riflette una critica feroce a quello che ci circonda. Opere legate alla realtà, mischiate con figure sognanti e fantasmagoriche che fanno parte dell’immaginario degli artisti che le creano. «L’universo di questi artisti si presenta ricolmo di immagini, talvolta paradossali, ma originali e fantastiche», dice ancora la Kogler.

«Tutti e cinque si dilungano in citazioni di epoche passate e presenti, attingendo alla storia dell’arte, alla letteratura ma anche alla weltanschauung odierna con i suoi riferimenti alla cultura popolare, tradotti attraverso lo strumento anacronistico della pittura, il disegno e il collage in un “pot pourri” immaginifico dal quale trapela una percezione della nostra società come concatenazione di eventi piuttosto surreali».
 

La gallerista: «Punto sugli emergenti»

Una Giovanna d’Arco di 26 anni con la passione per l’arte, esperienza in diversi contesti artistici della Capitale e il sogno di avere uno spazio per l’arte contemporanea che guardasse ai giovani e alle nuove tendenze europee, Sofia Francesca Micciché è l’ispirata direttrice artistica di Officina 468. «Sognavo uno spazio che fosse contenitore d’arte, un luogo suggestivo, magari non nuovo, ma sicuramente originale incentrato sulla creatività di artisti emergenti » spiega Micciché a Cinque Giorni. Una risposta all’empasse culturale di Roma, una capitale rimasta «provinciale, ferma all'arte concettuale» perché «l’arte va avanti, ora gli artisti sono tornati a dipingere». A Officine 468 «non ci saranno mai artisti morti o già quotati: l’arte contemporanea è solo quella che nasce dal contesto che la produce, ci rivolgiamo ai giovani tramite i giovani».

Chiara Cecchini

È SUCCESSO OGGI...

Alessandro Grando

Ladispoli, Alessandro Grando è il nuovo sindaco: consegnata la fascia

Alessandro Grando è ufficialmente il sindaco di Ladispoli. Stamane nella sala consiliare di piazza Falcone, gremita di pubblico, la Commissione elettorale circondariale ha comunicato l’esito delle elezioni comunali, consegnando la fascia di sindaco ad...

Gira con in mano una bottiglia per aggredire un connazionale

Pomeriggio di controlli della polizia di stato a Roma in piazza Vittorio, via Giolitti e zone limitrofe, unitamente agli agenti del reparto volanti, prevenzione crimine, reparto mobile e unità cinofile antidroga del gruppo pronto...

Campidoglio: per San Pietro e Paolo divieto di vendita, somministrazione, trasporto bevande contenitori in...

Tutelare l’incolumità pubblica e la sicurezza dei presenti in occasione di manifestazioni che possono comportare la concentrazione di un alto numero di persone in spazi ristretti o delimitati. Con questo obiettivo la sindaca di...
Enea in viaggio, il teatro torna in strada (con un camion-palcoscenico)

Enea in viaggio, il teatro torna in strada (con un camion-palcoscenico)

Il teatro torna di strada. Un teatro itinerante e in trasformazione, fatto di incontri. Enea in viaggio continua il suo percorso con la seconda fase di attività che vede “il Teatro arrivare in Città”:...

Prestazioni sessuali in un centro benessere: locale sequestrato

Frequenti segnalazioni dei cittadini della zona, e un sospetto “andirivieni” di clienti hanno allertato gli agenti della Polizia di Stato, che hanno scoperto la reale attività di un “finto” centro benessere romano al quartiere Salario. Vista l'eloquenza...