La strada entra in galleria

0
78

Come si può inaugurare una personale di uno street artist in galleria? Può il valore di un’opera esulare dal contesto in cui è stata concepita? Domande capziose e banali ma non nel caso di Borondo, artista iberico (di Segovia) che a soli 22 anni fa parlare di sé già da tempo come uno dei massimi talenti del panorama contemporaneo delle arti visive urbane.

Grazie a una borsa di studio conferitagli dall’Università Complutense di Madrid, i muri e le vetrine di Roma si trasformano nelle sue tele, divenendo supporto e valvola di sfogo della sua forza creativa. E dopo diversi, importanti riconoscimenti al suo valore, collezionati in poco tempo tra Spagna, Italia e Polonia, è oggi la 999Contemporary a volerlo (giustamente) celebrare con una mostra a lui dedicata in scena fino al 24 novembre.

«Non perdetevi nella disputa strada-galleria, tra approccio urbano e inadeguatezza galleristica», mette in guardia il curatore Simone Pallotta. Perché è vero, ci sono alcuni artisti urbani per i quali è impossibile apprezzare il valore dell’opera separandola dall’ambiente in cui viene elaborata. E’ il caso del leggendario Banksy, a Londra. Ma questo non avviene per Borondo, e ciò lo rende unico: muro o vetrina che sia, per lui il supporto rimane tale e non si eleva al grado di coessenza dell’atto artistico.

Borondo crea, semplicemente, istintivamente, parlando all’anima dell’anima; esprime se stesso con il peso della materia, con la forma dei corpi, con la piccola poesia delle emozioni umane. Lo fa per mezzo delle sue tecniche predilette: il più veloce e impulsivo pennello a rullo per i muri, il graffito per i vetri. E nonostante sia in galleria, il contesto urbano mantiene il suo peso e la sua incidenza: i decadenti scenari metropolitani  generano infatti quello che si potrebbe definire un “attrito vantaggioso” con la sublime fisicità della sua opera, aggiungendo ad essa interesse, conferendogli ulteriore magniloquenza e ricevendo, in cambio, una sorta di riqualificazione dal punto di vista estetico e paesaggistico.

Ma la scelta di esporre opere di Borondo in una galleria, prescindendo dalla strada, rimane giustificata soprattutto dall’estrema profondità artistica dei suoi lavori, che valicano i confini del mezzo, dello strumento (non è ciò che accade ai più grandi?). L’arte di questo ragazzo spagnolo, nata pura dalla strada, stupirà ancora in galleria per la sua forza vitale e per la sincerità. Borondo è una fortuna per l’antica capitale, ma la fortuna va anche cercata. E negli spazi di via Alessandro Volta sicuramente la si trova.

Lorenzo Gabriele

È SUCCESSO OGGI...

Sgombero Polizia Locale Roma

Roma, nuovo sgombero dei rifugiati accampati a piazza Indipendenza

Nuovo sgombero in corso per i rifugiati accampati in p.za Indipendena davanti allo stabile di via Curtatone sgomberato giorni fa dalle forze dell'ordine. Dopo il completamento, annunciato ieri sera dal Campidoglio, del censimento delle...

Eur spa dopo anni verso il risanamento, ma incombe la causa milionaria con Condotte...

Alcuni giorni fa La Repubblica pubblicava la notizia che Eur spa, società detenuta per il 90% dal ministero dell'Economia e per il restante 10% dal Campidoglio, era entrata nel mirino della Corte dei Conti...

Roma, gestione di rifiuti abusiva e furto di corrente: cognati in manette

Un impianto risultato totalmente abusivo dove veniva esercitata la gestione di rifiuti pericolosi è stato scoperto in zona Marconi nell'ambito di mirate attività di indagine, coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma relative all'azione...

Edilizia scolastica, a Pomezia al via i lavori alla scuola elementare Trilussa

Edilizia scolastica a Pomezia: al via oggi i lavori di eliminazione delle barriere architettoniche in via Matteotti all’interno della scuola elementare "Trilussa". I lavori prevedono il rifacimento della pavimentazione dei marciapiedi interni alla scuola e delle...

Formello, litiga con vicino e spara

Un colpo di pistola a scopo intimidatorio è stato esploso ieri sera nel corso di una lite tra due vicini in località Le Rughe a Formello.   A litigare, da alcuni giorni, sono un 30enne ed...