Masterdom, la metal mutazione

0
26

Guardate questa foto a sinistra e provate a rimuovere pizzetti e barba dai volti di questi sei ceffi. Vi sembrerebbe un gruppo che scalda la gente a suon di schitarrate? Sicuramente no. Eppure questi sei “angioletti” in giacca e camicia, insieme, formano i Masterdom, band heavy metal di Borgo a Buggiano (provincia di Pistoia) su piazza musicale emergente dal 2005 e giunta al giorno d'oggi tramite un tortuoso percorso di crescita artistica. Dall'hard rock di Led Zeppelin e Deep Purple e l'immortale “anglometal” di Iron Maiden e Judas Priest, i sei toscani sono progressivamente passati per l'autostrada dell'epic metal raggiungendo lo speed, unendo le sonorità iniziali con tendenze più moderne e americane. Il tutto attraverso l'autoproduzione di due demo, “Angelic Riot” del 2006 e “The Metal Goddess” del 2009, ed il promo “Wings Of Freedom”, che ha ricevuto diversi consensi dalla critica e rappresenta l'attuale “checkpoint” raggiunto da una band determinata più che mai a “ottenere un buon contratto discografico, suonare all'estero, avere un riscontro sempre crescente nel pubblico ed esprimere musica senza vincoli, oltre che magari guadagnarci qualcosa”. “Alla faccia”, si potrebbe pensare, ma nonostante il momento poco positivo della musica italiana è giusto e doveroso ragionare in questo senso, ambire a qualcosa di più serio possibile senza limitarsi a inutili compromessi. Di esperienza sui palchi ne hanno già un po', avendo partecipato a diversi concorsi con buoni risultati e aperto concerti di artisti internazionali come White Skull e Seventh Seal. E non è detto che la loro mutazione sia finita. Intanto nel 2013 uscirà il nuovo album.

Marco Reda

http://www.masterdomband.com/Masterdom official site

http://www.myspace.com/masterdomitalyMySpace page

https://www.facebook.com/masterdomFacebook official profile

LIVE @ Motorfest 2012

 

Fire n' Flames