Roma da favola, la capitale ritratta da Feinstein

0
22

Roma americana, Roma femminile, Roma impressionista, e gotica, e fantasy; per certi versi anche un pò kitsch. E’ questo il ritratto innovativo che della città eterna ha deciso di dare Rachel Feinstein, artista dell’Arizona classe 1971 per la prima volta in mostra negli spazi delle gallerie Gagosian, fino al 5 gennaio in quelli di via Francesco Crespi.

La statunitense si presenta con un’imponente e spettacolare installazione site specific che è una vera e propria scenografia teatrale, e che comprende al contempo sculture e dipinti. Rachel ha ricoperto interamente le pareti della sala espositiva ovale con un panorama impressionista della capitale. Unendo e sovrapponendo immagini da diverse fonti e periodi storici, come anche da altre città, la trentenne americana ha dapprima elaborato una dimensione utopica dipingendola su una superficie multipannello a specchio, dove una piazza settecentesca con paesaggi arcadici e rovine antiche fa da sfondo alla frenetica attivita quotidiana.

Quindi le stesse immagini sono state stampate su carta da parati specchiata, sulla quale volti ed elementi architettonici fanno capolino, dipinti su specchi romboidali. Infine quattro sculture di grandi dimensioni, ispirate a santi e martiri della cristianita, dialogano con il suo – definiamolo – arazzo. C’è l’arcangelo Michele, che sconfisse in battaglia il Demonio; Sant’Agata, vergine e martire, simbolo di tenacia, sottoposta a numerose torture per la sua irremovibile fede, tra cui il violento strappo delle mammelle per aver rifiutato le avances di un prefetto romano; San Sebastiano, trafitto da frecce per non aver rinnegato la fede, miracolosamente sopravvissuto, ma successivamente flagellato a morte; e infine San Cristoforo, il santo patrono dei viaggiatori che porta il peso del mondo intero sulle proprie spalle.

Le quattro “statue”, prive del dettaglio espressionistico che caratterizza le abituali agonie ed estasi, appaiono come ombre, presenze suggestive dei personaggi originari.

cinque