I tesori del patrimonio culturale albanese

0
24

E’ un’Albania inedita, inaspettata e profondamente europea quella che emerge dalla mostra “Tesori del patrimonio culturale albanese”, in scena al Complesso Monumentale del Vittoriano da oggi al 6 gennaio.

Realizzata in occasione del centenario dell’Indipendenza del Paese, l’esposizione raccoglie cronologicamente oltre centocinquanta capolavori, fra reperti, manufatti e opere, realizzati nell’età preistorica (dal Neolitico del VI millennio a.C. all’età arcaica del VII e VI sec. a.C.), in quella antica (dal V secolo a.C. all’Alto Medioevo) e nel XVI secolo e oltre, sezione quest’ultima che presenta al pubblico le icone in stile bizantino dipinte da Onufri e dalla sua scuola, opere dalla straordinaria capacità espressiva e devozionale sulle quali è stato condotto un approfondito studio critico-scientifico i cui risultati saranno presentati proprio al Vittoriano.

La mostra rappresenta da un lato, un’occasione per riscoprire le radici europee dell’Albania, dall’altro consente di delineare il suo antico e profondo rapporto con l’Italia, che da secoli dialoga e collabora con l’Albania e ne accoglie le comunità in diaspora.