Il rock in maschera dei Sick Tamburo

0
25

Ormai va di moda andare sui palchi con delle maschere a coprire il viso. Per quanto “vecchia” e consumata possa essere, questa tendenza funziona ancora, sempre e comunque. Sarà il mistero, la curiosità, il piacere per gli occhi del “vedo-non vedo”.

Oltre a questa carta vincente, i Sick Tamburo ne hanno altre di caratteristiche che potrebbero fare la differenza per il loro futuro, tra cui il fatto di avere un nome strano ma originale, di cantare in italiano e proporre dei testi ricercati e provocatori, da utilizzare su base musicale alternative rock e sfumature alternative metal (nelle sonorità di chitarre distorte). In più, soprattutto, dal vivo sono eccezionali e hanno esperienza da vendere, frutto di un'età matura dei componenti.

I Sick Tamburo sono in quattro (Boom Girl, String Face, Doc Eye e Mr. Man) e fanno musica dal 2009, anno in cui hanno partorito il loro primo album “Sick Tamburo” per La Tempesta Dischi, etichetta discografica con cui collaborano tuttora e che ha promosso i successivi lavori della band di Pordenone (“A.I.U.T.O.” e “La Mia Mano Sola” Ep). Domani sera saranno di scena a Roma al locale Blackout, per uno spettacolo assolutamente da non perdere.

Marco Reda

http://www.myspace.com/sicktamburoMySpace

https://www.facebook.com/pages/Sick-Tamburo/52564921680Facebook

http://www.latempesta.org/La Tempesta Dischi sito ufficiale

E So Che Sai Che Un Giorno” official videoclip

 

LIVE @ La Tempesta al Rivolta 2011