Un urlo da Stadio lungo trent’anni

0
21

La festa per il trentennale di carriera degli Stadio è iniziata a fine ottobre con la pubblicazione dell’album “30 i nostri anni”, balzato subito nella top ten delle classifiche di vendita grazie ai tre inediti contenuti in tracklist e a tutti i più grandi successi della band registrati dal vivo con la sinfonica “Sanremo Festival Orchestra” diretta dal Maestro Bruno Santori.

Ma il tempo delle celebrazioni per Gaetano Curreri e soci entrerà nel vivo solo domani sera, quando all’Auditorium Conciliazione andrà in scena il primo dei due grandi concerti-evento organizzati nelle città che rappresentano rispettivamente il successo e la nascita del gruppo: Roma appunto e Bologna, dove la formazione è attesa il 12 dicembre.

Quella capitolina sarà una performance a dir poco indimenticabile per i fan più appassionati. Già nel titolo – “Friendly gala” – il party svela la sua particolarità. Sul palco e in platea ci saranno infatti alcuni ospiti illustrissimi che in qualche modo hanno legato il loro nome a quello della band. A cominciare da Carlo Verdone, il cui recente film “Posti in piedi in Paradiso” è stato trainato dalla hit dei quattro emiliani “Poi ti lascerò dormire”. E poi Max Giusti, Noemi e gli ultimi colleghi che in ordine di tempo hanno collaborato col gruppo: Fabrizio Moro e Luca Carboni.

Anche la scaletta, infine, non mancherà di ricordare alcuni amici di tutta una vita, primi fra tutti il poeta Roberto Roversi e il compianto Lucio Dalla, loro fan e “talent scout” agli inizi degli Ottanta.

cinque