Compositore, pianista e direttore d’orchestra: Giovanni Allevi in scena con La danza della strega

0
20

Chissà che cosa ne penserà Uto Ughi, che del compositore marchigiano è il maggior critico e detrattore. Giovanni Allevi approda stasera all’Auditorium Conciliazione con il suo “Sunrise”, il nuovo progetto sinfonico che lo vede impegnato nelle vesti di autore, pianista e direttore d’orchestra. Allevi sale sul podio alla guida dell’orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova per dirigere “La danza della strega”, il suo primo concerto per violino e orchestra (e quindi un pensiero a Ughi è d’uopo).

L’album ha debuttato in anteprima mondiale il 14 novembre a Genova (città natale di Paganini, sarà stato un caso?) e “Sunrise” è schizzato subito al primo posto della classifica di iTunes. «La Musica, la mia Strega Capricciosa, è riapparsa col suono struggente del violino e del pianoforte e orchestra: la musica della mia rinascita», dice Allevi spiegando la genesi del disco.

«Dopo un lungo e difficile periodo, le note, la gioia e l’entusiasmo sono tornati a investirmi come una cascata. Ora voglio solo che queste note siano vicine al cuore della gente, che siano di incoraggiamento a superare i momenti di buio, per ritrovare quella luce che è dentro ognuno di noi». Violino solista è il polacco Mariusz Patyra, vincitore del Premio Paganini, una fra le più importanti competizioni violinistiche del mondo.

Chiara Cecchini