Profusion: progressive, America e maledizioni

0
42

Un georgiano, un siciliano, un mezzo tedesco e due poggibonsesi. Non è l'inizio di una banale barzelletta. E' la line-up dei Profusion, band di Siena che dal 2002 si fa largo nel panorama emergente italiano a suon di prog-rock/metal. Che attualmente non si tratti del genere più considerato in ambito musicale non è una novità, ma la tecnica e la precisione di questo quintetto toscano meritano assolutamente di essere promosse. Il raggiungimento della finale del Next Rock Festival (pochi giorni fa) è soltanto una delle tante soddisfazioni che Luca Latini, Vladimer Sichinava, Gionatan Caradonna, Luca Cambi e Thomas Laguzzi hanno raccolto in dieci anni di musica insieme, in un percorso che li ha tenuti uniti fin dalle prime prove in garage (seppur con molti cambi di formazione); ci sono anche le partecipazioni ai “Veruno 2 Days” e “1 Prog Festival” infatti nel bagaglio d'esperienza dei Profusion, i quali inoltre hanno portato a casa vittorie di concorsi e ottime recensioni dei propri lavori. Giustappunto, “Una Sera A Samperbuio” (demo 2003), “One Piece Puzzle” (2006) e “RewoToweR” (2012) sono i tre dischi finora pubblicati dai cinque senesi, tutti autoprodotti eccetto l'ultima interessante creazione. “'RewoToweR' è un'opera culturale, una reinterpretazione ragionata delle nostre ispirazioni” – afferma il tastierista Gionatan in merito ad un album pubblicato e distribuito sotto etichetta indipendente americana ProgRock Records. La scelta di affidarsi all'estero è presto spiegata: “nessuna delle etichette italiane ci ha risposto, nemmeno con un 'non ci interessa, grazie'. Sotto questo aspetto l'Italia è molto indietro, manca la voglia di scoprire talenti e novità. La gente ascolta solo quelle 4-5 canzoni che passano le radio. Questo si chiama lobotomizzazione”. Servirebbero soldi e coraggio per trasferirsi dall'altra parte del globo. In Italia il loro lavoro rischia di essere soltanto sprecato, deluso dalla chiusura artistico-mentale della gente. Soprattutto nell'underground. “Ci sarebbe da maledirlo, il mondo emergente” è lo sfogo sacrosanto che solo chi vive in quel mondo può capire. Intanto i Profusion stanno lavorando al terzo album. Poi si vedrà.

Marco Reda

http://en.wikipedia.org/wiki/Profusion_(band) – Wikipedia

http://www.profusion.it Profusion sito ufficiale

https://www.facebook.com/ProfusionRockFacebook

Chuta Chaniofficial videoclip