Punk tricolore a stelle e strisce: Rivelardes

0
39

Sembrerebbe una produzione statunitense quella dei Rivelardes: brani diretti, orecchiabili, in lingua inglese e molto ben registrati, con quello stile modern punk così tanto in voga oltreoceano da far innamorare molta gente dei gruppi che lo propongono. Anche il look di Lorenzo Tinti, Federico Tinti, Stefano Forlanelli e Dario Rossini, componenti di questa band di Brescia, non ha niente a che vedere con un gruppo italiano. Di tricolore hanno soltanto le esperienze che li hanno accompagnati dal 2005, anno di nascita della formazione, ai giorni d'oggi: l'accesso alle finali del prestigioso Heineken Jammin' Festival Contest, l'apparizione tv su Sky nella trasmissione “Sala Prove” del canale Rock Tv, il tour di 40 date di supporto all'Ep d'esordio del 2010 “Fallin Off Disaster”, l'apertura del concerto delle leggende californiane del punk NOFX. Non poca roba, insomma. In attesa che gli Stati Uniti si accorgano di loro e se li portino via (in senso buono ovviamente) per promuoverli al meglio e dargli la possibilità di poter vivere di musica, i Rivelardes stanno lavorando al primo vero album, dopo aver pubblicato nel 2011 “Rivelardes Ep” (tre tracce) il già citato “Fallin Off Disaster” e “Monkey's Hours Ep” nell'ormai lontano 2006. Dai loro lavori sono stati estratti diversi singoli che li hanno aiutati a farsi conoscere ed apprezzare sul web. In questo progetto ambizioso e promettente, evolutosi da un serrato punk anni '90 quasi hardcore a qualcosa di più moderno e commerciale, spicca la particolarità della voce del cantante-chitarrista Federico Tinti, sottile (anche troppo) ed acuta. Questione di gusti, può piacere o meno. Chissà, infine, se con la storia di avere due fratelli (sta a voi scoprire chi sono…) nella line-up i Rivelardes guadagneranno qualche punto in più.

Marco Reda

http://soundcloud.com/federivelardesSoundcloud

https://www.facebook.com/rivelardesFacebook

Tremble Like Afraid” official videoclip

 

Too Much” lyrics video