Neville Staple sul palco la storia dello ska (e degli Specials)

0
23

Appuntamento per gli affezionati e i romantici dello ska revival stasera al Traffic di via Prenestina 738. Sul palco arriva infatti Neville Staple, cantante e percussionista storico dei The Specials.

Più di 30 anni fa la formazione britannica dava alla luce il celebre primo singolo “Gangsters” e con questo sanciva la nascita di un intero movimento musicale, quello che orbitava intorno all’etichetta discografica 2-Tone e che trapiantava le vere radici giamacane dello ska nell’humus rivoluzionario del punk rock made in UK. Neville Staple è stato ed è tuttora una delle bandiere del 2-Tone ska e dello stesso gruppo di Coventry, di recente riunitosi per un tour commemorativo.

Tra un anthem e un festival, l’ultrasessantenne frontman ha trovato tempo da dedicare anche alla sua avventura solista, pubblicando due album e girando assiduamente tra Nord e Sud America per far conoscere la propria musica, finita fra l’altro anche in film come “Natural born killers”. Inutile precisare come l’immensa esperienza accumulata tra il 1979 e la fine dei Novanta con gli Specials (e con il relativo side-project Fun Boy Three) sia alla base di questo progetto.

Una vera e propria filosofia fondata su uguaglianza e critica sociale e tradotta nel tipico ‘ritmo in levare’ da Neville e dalla sua nuova band, che in questa nuova tournée toccano l’Italia due volte (oltre a Roma sono di scena anche a Firenze) prima di approdare di nuovo nel Regno Unito. Questa è la notte per voi, rudies: Neville’s back in town.

Lorenzo Gabriele