“Dog Byron” – DOG BYRON

0
22

A pochi giorni da un loro ottimo concerto al live club Contestaccio di Roma e in attesa dell' imminente nuovo album, ci si ritrova tra le mani l'Ep di cinque pezzi che nel 2011 ha rappresentato l'esordio discografico degli emergenti capitolini Dog Byron. Il disco, che porta lo stesso nome della band, è un insieme di suoni caldi, tra il country e la musica leggera, il quale dimostra che è possibile creare belle canzoni anche senza distorsori a palla o doppio pedale martellante. Quelle dei Dog Byron sono sonorità più classiche del periodo musicale moderno, che soprattutto negli Stati Uniti, area geografica da cui prendono spunto, si è evoluto parecchio negli ultimi anni.

Caratteristiche portanti del progetto sono il lapsteel, chitarra suonata da seduti con uno slide, e la voce particolarissima del frontman-chitarrista Max Trani, di rara bellezza e difficile da spiegare senza averla mai ascoltata ma che rimanda (anche se con le dovute misure) ad un certo Mario Biondi che proprio trasferendosi in America ha fatto la sua fortuna, valorizzando il suo potenziale. Sono elementi che compaiono da subito nella opening-track “Faraway”, brano leggerissimo che anticipa la più orecchiabile “Washing Machine”, una delle migliori dell'Ep (bel ritornello) e nella quale la voce bassa, roca ed emozionante di Trani esce fuori dal guscio iniziale per diffondersi a tutti. Altro brano interessante, che ricorda “Sweet Home Alabama” dei Lynyrd Skynyrd e “Through The Glass” degli Stone Sour è “So Keen”, che chiude la parte maggiormente dedicata al sud degli Stati Uniti (dove andrebbero fortissimo, mano sul fuoco) e ne apre una più piccola, lenta, rilassante, psichedelica e ricercata, che comincia con “Black Man” e finisce con “Summer Afternoon Lullaby”.

In realtà questo Ep va molto stretto ai Dog Byron, un gruppo che più che in studio si esprime al meglio dal vivo. Un gruppo che può vantare una sezione ritmica tra le più precise dell'underground romano e una voce principale da brividi veri. Un gruppo di cui si deve andare a vedere almeno un concerto. Un gruppo valido, che può fare strada, di cui sarebbe interessante sentire un disco registrato dal vivo, proprio come le grandi star.

 

TRACKLIST

1 – Faraway

2 – Washing Machine

3 – So Keen

4 – Black Man

6 – Summer Afternoon Lullaby

Marco Reda

http://www.dogbyron.com/Dog Byron sito ufficiale

https://www.facebook.com/dogbyronFacebook

Summer Afternoon Lullaby” official videoclip