De Andrè in voce, chitarre e bouzouki

0
88

Un tributo per cantare insieme al pubblico alcune delle più belle canzoni del grande Fabrizio De Andrè, nell’anniversario della sua scomparsa.

E' quello che va in scena alla Locanda Atlantide, dove Alberto “Napo” Napolitano – voce, chitarra, bouzouki e uno dei migliori interpreti delle composizioni di Faber – incontra l’ensemble Polistrumentando, composta da Maurizio Trequattrini (chitarre, mandolino, basso), Riccardo Lana (chitarre, violino, bouzouki) e Mario D’amico (batteria, percussioni).

Un connubio musicale grazie al quale verranno ripercorse le tappe indimenticabili della carriera del cantautore.

È SUCCESSO OGGI...

Violento scontro a Roma su via Cristoforo Colombo: traffico in tilt

Bruttisimo incidente stradale su via Cristoforo Colombo in direzione Ostia. Due le moto coinvolte. Il sinistro, secondo le prime ricostruzioni, si è verificato sulla carreggiata centrale all'altezza di via di Acilia, che è momentaneamente chiusa in...

Ostia, tour “stupefacenti”: agenzia di viaggi utilizzata come serra

In seguito ad una breve indagine, gli investigatori della Polizia di Stato del commissariato di Ostia hanno scoperto che un romano di 48 anni, era solito spacciare nella sua abitazione e così,  si sono...

Trastevere, continua l’offensiva della polizia locale contro l’illegalità

Nel quadro del ripristino della legalità nell'area di Trastevere, interessata da fenomeni di sosta selvaggia, abusivismo commerciale e occupazioni di suolo pubblico, anche questa settimana la Polizia di Roma Capitale ha operato intensamente con...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

A soli 24 anni deve scontare 12 anni e 2 mesi di reclusione, fermata

Deve scontare 12 anni e 2 mesi di reclusione la giovane nomade 24enne di origini croate arrestata nella tarda serata di ieri dai Carabinieri della Stazione di Tor de’ Cenci. I militari l’hanno scovata nel...

Lite tra vicine finisce a colpi di pistola: un arresto

La lite, avvenuta ieri sera in un condominio di via Motta Camastra, al Casilino, sfociata in un tentato omicidio, è nata probabilmente per futili motivi. A scatenare la violenza  banali rancori tra vicini protrattisi...