Serena Dandini, sulla via di un eden sostenibile

0
21

Cinque appuntamenti alla ricerca di una strada che conduca a un “eden sostenibile” attraverso l’arte, la bellezza e la scienza. Un viaggio in compagnia di economisti, scrittori e persino giardinieri sulle tracce di una possibile inversione di rotta per il nostro pianeta. E’ l’obiettivo dichiarato delle “Lezioni di paradiso perduto” cui Serena Dandini, animatrice e presenza fissa della rassegna, darà il via oggi alle 21 all’Auditorium Parco della Musica.

Per l’incontro di stasera la nota presentatrice dialogherà sulla prospettiva di “Seminare il futuro” con Luigi Zingales, economista, e Andrea Baranes, presidente della Fondazione culturale Responsabilità etica. Due rappresentanti della società civile impegnati, ciascuno nel proprio settore, a far sì che la politica rimetta in discussione il rapporto fra benessere personale e pubblico. Entrambi dovranno rispondere alla domanda che sta alla base di queste Lezioni sui generis: è ancora possibile sognare un paradiso sostenibile? Oppure siamo destinati ad arrenderci al pessimismo dominante? Secondo la scienziata indiana Vandana Shiva, protagonista del secondo appuntamento (lunedì 4 febbraio), o il botanico Libereso Guglielmi, che si confronterà con la Dandini nel terzo incontro del 5 marzo, un’inversione di rotta è ancora alla nostra portata; e proprio oggi che le risorse della terra sono agli sgoccioli si può forse ricominciare a considerare la nostra terra com’era una volta, ovvero un immenso paradiso naturale.

A sottolineare le parole delle personalità che si alterneranno sul palco della rassegna realizzata in collaborazione con Mismaonda, sarà l’originale penna del disegnatore Makkox che illustrerà in diretta il suo personale e urticante punto di vista su ogni incontro. L’appuntamento del 29 aprile vedrà fianco a fianco gli scrittori Vito Mancuso e Robert Harrison cimentarsi sul tema de “Il Paradiso ritrovato”, mentre il quinto e ultimo incontro, dal titolo “Il potere del verde o il verde del potere”, si terrà martedì 14 maggio.

cinque