Il tango di Alda Merini

0
28
 

Poesia, tango e follia. E poi Alda, le sue poesie, la sua passione d’amore senza speranza. Al teatro Golden stasera (inizio alle 21) va in scena un omaggio in note, versi e passi di danza dedicato alla compianta poetessa milanese intitolato “Milonga Merini”, interpretato da Barbara Saba per la regia di Carmen Giardina. Raccontare con la musica – quella dal vivo del Trio de la Sombra – la storia e la vita dell’immensa scrittrice vuol dire onorare quella che è stata la sua seconda grande passione.

Alda Merini studiava infatti pianoforte, almeno fino a quando non fu costretta ad abbandonarne gli studi: l’ennesimo grande dolore, come da lei raccontato. Dal palco di via Taranto una giovanissima Alda accoglierà il pubblico nella “sua” milonga, regalando aneddoti, ricordi, affetti.

Dall’infanzia all’ingresso nei salotti intellettuali (era appena quindicenne); dalla relazione col poeta Manganelli agli anni del manicomio: la vita della Merini si snoderà attraverso il linguaggio fluido ma infuocato del tango, in grado di coniugare – i movimenti come versi – tristezza e passione, vita e morte, felicità e pazzia. In grado di far danzare gli splendidi pensieri danzerini di Alda Merini.