“Musiche, suoni e visioni di Roma Capitale”: torna il festival dei nuovi talenti

0
42
 

Dopo la passata edizione, con 418 iscritti, torna “Musiche, suoni e visioni di Roma Capitale” per valorizzare e promuovere i talenti musicali maggiorenni nati e/o residenti nel Comune di Roma. L’iniziativa è rivolta a tutti gli artisti solisti/gruppi che producono/eseguono composizioni originali, tranne jazz e musica classica, strumentali e/o vocali. Sono escluse cover di qualsiasi tipo e non sono ammessi i gruppi/solisti che abbiano pubblicato più di tre dischi. Non esistono barriere stilistiche o linguistiche per la proposta artistica da presentare e, per le canzoni straniere, bisognerà inviare anche il testo originale con la traduzione in italiano. 

«Scopo dell’iniziativa – spiega in una nota l’assessore Dino Gasperini – è aiutare e dare visibilità ai talenti musicali presenti nel nostro territorio. E’ un vero e proprio censimento artistico delle realtà musicali presenti nella nostra città, alle quali offriamo l’occasione di farsi conoscere e un palco dove esibirsi. Per questo non sono previsti premi in denaro, ma un supporto per aiutare gli artisti nella loro carriera.

Tutti i primi 9 classificati della giuria della critica e il 1° della giuria popolare saranno ospitati negli spazi musicali dell'estate romana, compatibili con i loro generi e con la disponibilità delle manifestazioni». Novità di quest’anno è la targa "Musiche", per la prima edizione del premio "Cultura per tutti" in collaborazione con cooperativa sociale Capodarco e che sarà assegnata al gruppo e/o singolo artista per il miglior testo. «La musica – spiega il presidente della cooperativa sociale Capodarco Maurizio Marotta – diventa uno strumento per promuovere l’integrazione, un tema che deve essere affrontato non solo come barriera fisica ma come vero e proprio processo culturale.

Il Festival “Musiche” rappresenta un’opportunità per un’azione incisiva in una città che, proprio in un periodo di crisi economica come quello che stiamo vivendo, rischia di lasciare più soli proprio i più deboli. La disabilità e la musica è un binomio molto forte, con la presenza di molti artisti affermati proprio in campo musicale». L’iscrizione a “Musiche” è gratuita e può essere effettuata collegandosi al sito del Festival (www.musicheroma.com), oppure mandando una mail col proprio materiale musicale e i dati richiesti all’indirizzo musiche@musicheroma.com. e direzioneartistica@musicheroma.com

Il termine per l’iscrizione scade alle 16 di venerdì 22 febbraio. E fornisce la possibilità di far ascoltare il proprio brano alla Direzione Artistica del Festival che selezionerà 64 gruppi/solisti che parteciperanno alle 16 serate eliminatorie che si terranno presso la Casa del Jazz e l’Atlantico Club dal 4 marzo al 24 aprile 2013, ad ingresso gratuito. Una giuria di esperti, composta da musicologi, critici musicali e giornalisti proclamerà un vincitore per ogni serata.

Al termine della selezione, i primi 3 classificati della giuria della critica e il 1° della giuria popolare avranno la possibilità di incidere un loro concerto dal vivo alla Casa del Jazz l'8 maggio (serata a porte chiuse per incidere il disco), mentre il giorno 9 maggio suoneranno sul prestigioso palco dell'Atlantico Live davanti al pubblico. Il cd registrato (selezione di 19 minuti per ognuno dei 4 gruppi/solisti) sarà distribuito dalla rivista di alta fedeltà Suono.