Sanremo, Crozza contestato mentre imita Berlusconi (GUARDA IL VIDEO)

0
46

L'Ariston per dieci minuti trasformato in una curva da stadio, fischi, urla, applausi. L'intervento di Maurizio Crozza era atteso come uno tsunami, lo è stato al di là di ogni previsione. La prima serata del Festival sarà ricordata per la contestazione al comico, partita dopo la sua parodia di Silvio Berlusconi. “Vattene via”, l'urlo dalla platea tra i fischi, rumorosi per chi è in sala, amplificati dalla televisione per gli spettatori a casa.

“A contestare erano solo due signori, peraltro già noti – si è affrettata a far sapere la Rai in sala stampa -, sono stati allontanati perchè disturbavano gli spettatori vicini”. In ogni caso l'effetto televisivo è stato forte. Fazio è dovuto intervenire per riportare la calma in sala e aiutare un palesemente scosso Maurizio Crozza a riprendere la sua performance, andata avanti con le parodie, in perfetta par condicio, di Bersani, Ingroia e Montezemolo.

Prima e dopo il “fattaccio”, la serata non ha riservato sorprese: compita e precisa la conduzione di Fazio, come previsto senza freni Luciana Littizzetto, più brava nelle tante punzecchiature ripetute al compagno di viaggio che nella letterina a San Remo, senza particolari brividi le canzoni.

L'eliminazione che non c'è ha raffreddato la gara, rilassati i sette big che si sono esibiti in due brani. Ne è rimasto in gara uno a testa, scelto dal televoto e dalla giuria dei giornalisti. Ci sarà tempo per apprezzarli. (asca)