Legami e corrispondenze, quando l\’arte incontra la grande letteratura

0
32

I tre piani della Galleria d’Arte Moderna di via Francesco Crispi ospitano un’interessante mostra incentrata sulla stretta corrispondenza fra arti figurative, letteratura e poesia che a Roma, dalla fine dell’Ottocento agli anni Sessanta, vide artisti e letterati lavorare insieme in un continuo scambio di suggestioni.

Legami e corrispondenze. Immagini e parole attraverso il ’900 romano”, in programma da oggi al prossimo 29 settembre, riunisce circa 100 opere (dipinti e sculture) che dialogano con i testi di sei grandissimi autori italiani, a ciascuno dei quali è dedicata una specifica sezione. Gli scrittori e i poeti in questione sono Gabriele D’Annunzio, Filippo Tommaso Marinetti, Massimo Bontempelli, Luigi Pirandello, Giuseppe Ungaretti e Alberto Moravia, “raccontati” ognuno anche con riviste, libri e con un apparato didattico e multimediale appositamente predisposto.

Una settima e ultima sezione, infine, ricorda i “Luoghi d’incontro” privilegiati per lo scambio e il confronto fra intellettuali, dove cioè si tessevano i legami e le corrispondenze del titolo: gallerie o spazi espositivi privati, ma anche pensioni, botteghe, negozi, caffè, trattorie e perfino alcuni barconi sul Tevere.

L’esposizione è completata dalla suggestiva sonorizzazione delle sale del museo realizzata dal maestro Luca Bernardini, che attraverso un’accurata selezione di brani metterà in relazione la musica alle varie sezioni e alle opere presenti.