Recuperati tesori archeologici inestimabili. Bray: «Riformare il reato»

0
125
 

Oltre 3.000 reperti archeologici e 23 urne etrusche recuperate. Dopo un lungo periodo di indagini, i carabinieri del comando per la Tutela del patrimonio culturale hanno restituito alla collettività un patrimonio di inestimabile valore, mostrato alla caserma La Marmora di Roma, alla presenza di Massimo Bray, ministro per i Beni e le Attività culturali, e del generale di brigata Mariano Mossa, comandante dei Carabinieri per la Tutela del patrimonio culturale.

«Il ritrovamento – ha spiegato Mossa – è frutto di due anni di attività investigativa, partita dopo un sequestro di una piccola testa in travertino bianco e una fotografia di un'urna etrusca a carico di un uomo, siciliano, ben noto nel mondo del commercio illecito di beni culturali. Fondamentale è stato il contributo del professore Gabriele Cifani dell'università di Tor Vergata, i cui studi hanno indirizzato le indagini, anche dopo pedinamenti e osservazioni, fino a Perugia. Lì, in un cantiere edile, sono stati scoperti dei reperti che la società di costruzioni stava cercando di nascondere, per rivolgersi poi al mercato clandestino. In tutto sono state cinque le persone denunciate per ricerche illecite, impossessamento e ricettazione di beni culturali».

Le opere, di epoca ellenistica tra il III e il II secolo a.C., sono per lo più urne in travertino bianco umbro, decorate ad altorilievi con scene di battaglie, tauromachie, fregi e raffigurazione del mito di Ifigenia. Considerate dagli esperti «il più importante recupero di arte etrusca», i beni appartengono a un unico contesto funerario del gruppo della famiglia aristocratica dei Cacni e rappresentano i modelli per la successiva arte funeraria romana.

«Con il successo dell'operazione finalmente ricevo una notizia positiva, è il ritrovamento più importante degli ultimi trent'anni – ha detto Bray – Deve essere da stimolo per rafforzare la tutela dei beni, aumentare il controllo della circolazione internazionale dei reperti e riformare i reati contro il patrimonio culturale». (fonte dire)

È SUCCESSO OGGI...

Aeroporto di Fiumicino, dipendente rischia di perdere un occhio: protesta dei lavoratori

Ancora un incidente sul lavoro all’interno dell’aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino. In questi giorni è in atto un presidio dei lavoratori della ditta Full Cleaning, una delle numerose ditte di subappalto all'interno dell'aeroporto...

Torre Argentina, carabinieri arrestano 3 clonatori in azione

I Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato 3 cittadini bulgari di età compresa tra i 32 e i 36 anni, tutti nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, con...
Pugno Anziana Polizia

Tor Bella Monaca, sequestrate armi (anche da guerra) e munizioni

Nella serata di venerdì scorso, agenti della Polizia di stato della squadra mobile di Roma hanno effettuato diverse perquisizioni domiciliari nel quartiere di Tor Bella Monaca, alla ricerca di armi: una 30ina di agenti...

Carabinieri arrestano maldestro scassinatore di bancomat

Partenopeo in trasferta nella provincia di Livorno arrestato sulla SS 1 Aurelia dai Carabinieri della Radiomobile di Tuscania. È successo alle prime luci dell’alba del 24 giugno 2017, i Carabinieri impegnati nel controllo alla circolazione...

Alessandro Grando è il nuovo sindaco

Alessandro Grando è il nuovo sindaco di Ladispoli. Il candidato di Noi con Salvini, Fratelli d’Italia e Cuori ladispolani ha ottenuto il 58,69% dei consensi, pari a 7.587 voti. Al candidato del Centro sinistra...