Cory Monteith, la star di “Glee” trovata morta in un hotel in Canada

0
24

Sabato 13 luglio è stato trovato morto nella sua stanza d’albergo a Vancouver, l’attore 31enne Cory Monteith, famoso attore delle serie televisiva “Glee”. Non sono ancora conosciute le cause del decesso e si attendono i risultati dell’autopsia che sarà effettuata oggi. Secondo la polizia, Cory Monteith sarebbe stato da solo al momento del decesso nella camera dell’hotel Pacific Rim e non ci sono prove di un crimine.

L’attore era uscito con degli amici il venerdì sera per poi tornare in albergo, come ha spiegato il capo della polizia Doug LePard: “C’erano altre persone con Mr. Monteith nella sua stanza in precedenza venerdì notte, ma un video e le chiavi elettroniche d’ingresso mostrano che è tornato nella sua stanza da solo nelle prime ore del mattino e crediamo fosse da solo quando è morto”. Il giovane è stato trovato morto dal personale dell’hotel, accorso nella sua stanza visto che non si era presentato al check-out previsto proprio per sabato.

Cory Monteith era entrato di sua volontà ad aprile in riabilitazione per dipendenza da droghe e nel giugno nel 2011 aveva rivelato al settimanale “Parade” i suoi eccessi adolescenziali: “Sono fortunato ad essere ancora vivo, Ho bruciato un sacco di ponti”.

Al suo fianco nel suo periodo più buio, la fidanzata Lea Michele, sua compagna anche nella nota serie tv che tempo fa aveva dichiarato: “Amo e supporto Cory e sarò al suo fianco in tutto ciò. Sono grata e orgogliosa della sua decisione”.