Auditorium, al via il festival ”Brasil”

0
61
 

Da oggi, 15 settembre, fino al 22 di questo mese, l’Auditorium Parco della Musica ospita il festival “Brasil!”, nato da una collaborazione dell’Ambasciata del Brasile con la Fondazione Musica per Roma. Una settimana all’insegna della musica, delle arti figurative, della danza, del cinema, della letteratura e della gastronomia del Brasile, allo scopo di promuovere la cultura brasiliana contemporanea presso il pubblico italiano. Il calendario comprende artisti tra i maggiori del panorama brasiliano. Tra gli altri: Toquinho e Adriana Calcanhotto, cantautori e musicisti di spicco come Zeca Baleiro, Paula e Jaques Morelenbaum, il chitarrista Yamandu Costa, il violinista Luiz Filip, il pianista Andrè Mehmari, il duo elettronico MixHell, la cantante Rosa Emilia Dias, il Grupo Soluna, virtuosi di capoeira.

Nel presentare la manifestazione, l’amministratore delegato della Fondazione Musica per Roma, Carlo Fuortes, ha rilevato come "questa rassegna internazionale rientri, nel mese di settembre, tra i grandi appuntamenti inaugurali della nuova stagione dell’Auditorium, che è iniziata con lusinghieri risultati di pubblico (+17% di sbigliettamento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno)".

Questo festival, ha continuato Fuortes, "rappresenta la realizzazione di un sogno da noi rincorso per molti anni, realizzato grazie all’impegno del Governo brasiliano e dell’Ambasciata in Italia, che hanno scelto l’auditorium per un investimento di grande portata. Di questo siamo molto orgogliosi. Il Parco della Musica continua a rappresentare una finestra sul mondo, alla scoperta di novità, spettacoli, eventi culturali e artistici di altri Paesi, un criterio, in questo caso sposato in pieno dall’Ambasciata, che privilegia la presentazione di opere di artisti particolarmente interessanti e a volte poco noti in Italia, agli spettacoli prettamente commerciali o folkloristici".
 

LEGGI ANCHE: Auditorium, il festival degli Afterhours per salvare la cultura
 

L’Auditorium sarà animato per tutta la durata del festival “Brasil” da ogni tipo di evento. Tra l’altro, i punti ristoro all’interno dell’area, da domani al 22 settembre proporranno eccellenze della gastronomia brasiliana. Caio Flavio de Noronha e Raimundo, segretario culturale dell’Ambasciata del Brasile in Italia, ha detto che "questo festival rappresenta il secondo più grande investimento per la promozione della cultura brasiliana all’estero. Ci felicitiamo che l’Auditorium abbia accolto questa manifestazione che mostra tutta la ricchezza e la varietà della cultura del nostra Paese, spesso associata solo al carnevale o al samba, ma che comprende anche grande letteratura, arte, cinema, gastronomia".