ProvocAzioni Festival, arte e musica all\’Acrobax di Roma

0
87
Corre l’anno 4013. La fantasia ha capovolto l’ordine costituito e spezzato le catene dell’insicurezza sociale. Benvenuti ad Acrobax, l’ex cinodromo di Roma dove si vive il presente e si progetta il futuro. E “4013: map the future” è appunto il tema di questa quarta edizione di ProvocAzioni, il festival indipendente di arte e musica elettronica ideato dalla crew romana Cromedrop e ospitato dallo storico centro sociale della capitale.

Gli spazi esterni e interni dell’ex-cinodromo vivranno oggi, venerdì 28, e domani, sabato 29 settembre, di musica elettronica, performance live, arti interattive e installazioni provocatorie. 15 ore di arte e musica no-stop, dalle 16.00 di sabato pomeriggio alle 7.00 di domenica mattina, in tre differenti stage, che coinvolgeranno il pubblico con installazioni interattive, show di video mapping 3D, dibattiti, workshop e performance live di artisti italiani (Leo Anibaldi, Max Durante e Paolo Zerla) francesi (Terence Fixmer), inglesi (The Geezer) e tedeschi (Adam-X).

“Schiacciate fra una memoria sempre più volatile e un futuro sempre più a breve termine – ha spiegato lo staff di Cromedrop -, le giovani generazioni sperimentano una dimensione di costante presente. Se non c’è modo di progettare il futuro, il rischio di trovarsi in balia delle correnti è inevitabile. La provocazione per questa edizione invita a scrollarsi di dosso quest’insostenibile leggerezza del presente ed immaginare un futuro da cui partire”.