Sgarbi presenta i pittori del 900 alle Logge dei Tiratori di Gubbio

0
465

Vittorio Sgarbi è sicuramente una personalità eccentrica e talora anche troppo loquace, ma l’opera divulgativa di questo critico d’arte merita sicuramente  un elogio per chi ha seguito, come noi, le esposizioni da lui curare da Napoli a Urbino sino a Gubbio di cui Parliamo oggi.

Sgarbi raffinato indagatore di collezioni private che spaziano con le loro opere dal medioevo ai giorni nostri, questa volta presenta  alle  Logge dei Tiratori di Gubbio, impreziosite   da  lavoro di ripristino degli interni finanziato dalla Cassa di Risparmio di Perugia,  43 opere fra le quali spiccano  De Chirico, Sironi, Depero ed altri artisti del secolo scorso, con un  viaggio nella pittura italiana del Novecento realizzato attraverso la passione collezionistica di Mario Rimoldi (1900- 1974). 

Un mecenate, amico personale dei più importanti artisti italiani e  testimone diretto di tutte le stagioni che hanno segnato la storia culturale del nostro Paese. La sua straordinaria raccolta, per volere degli eredi, è oggi custodita presso la Casa delle Regole di Cortina d’Ampezzo, e temporaneamente concessa  alla  Fondazione Umbra. 

Una gemellaggio tra Gubbio e Cortina, che nasce da un comune spirito mecenatistico per promuovere  la passione per il bello e per l’arte soprattutto tra le generazioni più giovani. 

 La “trasferta” delle opere della Collezione Rimoldi alle Logge rappresenta un significativo passo lungo la strada ormai da tempo imboccata dalle Regole d’Ampezzo per valorizzare il patrimonio artistico ereditato, evitando che lo stesso rimanga custodito sotto una campana di vetro, lontano dallo scorrere del mondo. 

 Basterebbe, scrive Sgarbi «il solo meraviglioso “Incontro” di Karl Plattner a motivare gioiosamente questo viaggio in Italia, con sosta a Gubbio, nelle ansiose “Logge”, della collezione Rimoldi, proveniente e generosamente prestata dalla casa delle “Regole” di Cortina, un luogo che, nella abbagliante bellezza della natura, non si collega immediatamente a musei e dipinti.»

Rimoldi, appassionato d’arte e mecenate, ha orientato il gusto dell’arte moderna italiana, tra gli anni Venti e Trenta, acquistando i giovani maestri «non intercettati dalle istituzioni pubbliche, lente, incerte e diffidenti nelle scelte. Quelli che oggi vediamo nei musei sono stati felice preda di privati colti e motivati, e spesso distanti dalla critica d’arte. Rimoldi era uno di questi» prosegue il critico. 

I suoi primi acquisti sono di pittori dell’Ottocento ma, ben presto, sulle pareti dell’agenzia turistica da lui gestita, come all’hotel Corona, si vedranno le tele degli artisti suoi ospiti: Filippo de Pisis, Giorgio De Chirico, Mario Sironi, Massimo Campigli e Zoran Mušič, frequentatori della conca ampezzana, che coltivano con il collezionista una  fruttuosa amicizia. 

Nel 1941, quando si apre a Cortina la prima Mostra Internazionale del Collezionista, il percorso di Mario Rimoldi è già delineato: oltre agli artisti citati, Giorgio Morandi, Pio Semeghini, Ottone Rosai, Tullio Garbari, Gino Severini, Arturo Tosi, Mario Tozzi, Virgilio Guidi. Rimoldi s’interessa particolarmente ad artisti legati al filone figurativo e all’ambiente veneto, come Guido Cadorin, Giuseppe Cesetti, Bruno Saetti, Fiorenzo Tomea e Fortunato Depero, ma apre anche ai nuovi movimenti del dopoguerra. 

Di tutto questo percorso parlano le 43 opere raccolte a Gubbio  per un appuntamento immancabile nella cornice della città medievale e rinascimentale.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Roma, movida sotto la lente dei carabinieri: arresti e multe salatissime

Non conosce sosta l’attività di prevenzione e controllo svolta dai Carabinieri di Roma nelle zone della cosiddetta Movida. Sono molti, infatti, i servizi orientati nelle zone maggiormente frequentate da chi - romani e turisti –...

Ladispoli, in piazza Rossellini a tutta musica

Sabato 19 e domenica 20 agosto in piazza Rossellini è di scena la musica con due eventi sponsorizzati da McDonald's. Si inizia il 19 agosto con “Soundtracks”, un concerto, diretto da Franco Pierucci,  in cui...

Tivoli, trovato cadavere carbonizzato in un camper

Macabro ritrovamento alle porte di Roma. Alle prime ore dell'alba all'altezza di via Tiburtina (SR5) 150, a Tivoli è stato rinvenuto il cadavere di un uomo carbonizzato. La scoperta è stata fatta dai Carabinieri durante...

Rieti Cuore Piccante, arriva la kermesse più hot dell’estate: dal 23 al 27 agosto

Il cuore del centro d’Italia è pronto a battere forte per la kermesse più hot dell’estate. Dal 23 al 27 agosto torna l’appuntamento con “Rieti cuore piccante”, la Fiera internazionale del peperoncino che anche quest’anno...

Montanari: «Per tutto agosto pulizia grandi arterie stradali di Roma»

“Continuano per tutto il mese le operazioni di pulizia delle grandi arterie della Capitale iniziate lo scorso 6 agosto sulla via Laurentina. Fino a domani gli operatori di AMA lavoreranno su via Aurelia, poi...