É una bugia ma ti amo, la coinvolgente storia della 30enne Wendy

Il romanzo di Erika Favaro (ed. Piemme) è divertente, a tratti anche commovente. Mezze verità, problemi di vita quotidiana (e chi non ne ha), poi però arriva l'amore che cambia le carte in tavola

0
2277

«Scusate devo scappare, ho un aperitivo con Guenda». È questa la frase che potresti dire, a metà tra verità e bugia, perchè non vedi l’ora di un “momento confidenziale tutto al femminile”.

É una mezza verità perchè ti piace l’idea di andare a casa, rilassarti sul divano e bere un cocktail (in alternativa puoi anche fermarti in un parco). Ma è anche una mezza bugia perchè l’amica in questione in realtà si chiama Wendy, e non è una persona in carne e ossa, ma è la protagonista dell’ultimo romanzo di Erika Favaro “É una bugia ma ti amo” (Piemme, pag. 286, 17,50 euro).

Scrittrice veneziana, un modo di raccontare semplice, ma che ti incolla gli occhi su quelle righe. Difficile staccarsi appena passate le prime venti pagine, giusto il tempo di entrare in confidenza con Wendy/Guenda, come in una reale amicizia. Libro ben scritto e nella sua storia ricca di sfaccettature non è complicato immedesimarsi almeno in una.

Intanto ti presento Wendy, ha trent’anni e fa l’estetista, un lavoro che ama. È brava a fare massaggi soprattutto se sotto le sue mani c’è il giovane pilota Marco (che ovviamente è bello e famoso). Non va molto d’accordo con il suo capo, quasi un dittatore urlante, e ha una famiglia allargata e un po’ strampalata. Dimenticavo, c’è anche un ex, un’amica del cuore, una vicina un po’ matta, e poi la malattia di una persona cara, le sedute dalla psicologa e soprattutto un nuovo amore all’orizzonte.

Come in tutte le storie, c’è anche un ma: Wendy a volte dice delle piccole bugie, colora o rende meno amare alcune verità, per non ferire gli altri e forse un po’ anche se stessa. Ma quando conosce Libero tutto cambia, perchè lui la porta ad essere quella che è, a rischiare, a giocare, a vivere alla luce del sole.

Ti ho fatto conoscere Wendy, se ora ti va di diventare sua amica ed entrarci in confidenza e sapere tutti i dettagli della sua storia puoi prendere il romanzo in libreria o su internet in formato ebook.

Se dopo aver letto questo libro hai voglia di continuare a leggere qualcosa di Erika Favaro c’è il suo blog kerifaeffe.wordpress.com (che ha aperto visto l’interesse di sua madre e dei suoi ex per il suo diario segreto), o i precedenti romanzi “E se poi mi innamoro, pazienza” e gli ebook “Per una volta lasciati amare” e “Solo averti più vicino”.

È SUCCESSO OGGI...