Maxxi, aperture straordinarie per l’Epifania

0
104

La cultura a Roma non si ferma per le feste. Il Museo nazionale delle arti del XXI secolo sarà infatti aperto sabato (ore 11-22), domenica (ore 11-19) e, in via eccezionale, anche lunedì 6 gennaio in occasione dell’Epifania (ore 11-19).

Aspettando la Befana, il dipartimento Educazione del museo ha organizzato per domenica alle 16.30 il laboratorio per famiglie “A come Alcantara” per creare insieme soluzioni alternative alla tradizionale calza della Befana, ispirate alle forme realizzate in Alcantara dai designer nella mostra Playful Inter-action (prenotazione obbligatoria al numero 06 320.19.54, 8 euro).

Ricchissimo, inoltre, il programma del museo, con ben 8 mostre in corso che numerosi visitatori (una media di mille al giorno) hanno già avuto modo di scoprire nel corso delle festività natalizie. Ci si potrà immergere nella collezione del Maxxi con la mostra “Non basta ricordare”, la prima a cura del direttore artistico Hou Hanru, da poco aperta al pubblico: oltre 200 opere d’arte e architettura e 70 artisti (da Cattelan a Kentridge, da Rossi a Scarpa, da Cino Zucchi a Elisabetta Benassi) in dialogo tra loro e con lo spazio.

Sarà possibile scoprire le città e le architetture immortalate da Gabriele Basilico nelle sue inconfondibili fotografie e le eccellenze degli architetti italiani nel mondo (da Lina Bo Bardi a Renzo Piano alle generazioni più giovani) in “Erasmus effect”. Oppure ci si potrà lasciare travolgere dalla fantasia, le ossessioni e le visioni di Jan Fabre con la mostra “Jan Fabre. Stigmata. Actions & Performance 1976-2013”: 92 tavoli trasparenti con oltre 800 tra documenti, opere ed elementi residuali di 40 anni di performance. Infine si potrà scoprire l’omaggio a Cinecittà di Clemens von Wedemeyer, “The cast”, oppure vivere un’esperienza multisensoriale con la mostra “Playful interaction”, tra colori, odori e suoni che coniugano design e gioco.