Inaugurato il museo su Leonardo Da Vinci: il genio come non l’avete mai visto

«Una mostra viva, dinamica e in continua evoluzione, che intendiamo arricchire e proiettare verso il futuro in vista del 2019, anno in cui ricorreranno le celebrazioni per il cinquecentenario dalla morte di Leonardo»

0
1220
Sandro Barbagallo (Resp.Collezioni Storiche Musei Vaticani), Leonardo La Rosa (Presidente Museo), Stefano Lazzari (Presidente Bottega Tifernate), Roberto Giacobbo (Autore e conduttore di
Sandro Barbagallo (Resp.Collezioni Storiche Musei Vaticani), Leonardo La Rosa (Presidente Museo), Stefano Lazzari (Presidente Bottega Tifernate), Roberto Giacobbo (Autore e conduttore di "Voyager")

Taglio del nastro per il nuovo e interessante Museo Leonardo Da Vinci Experience, una mostra permanente sul genio di questo artista a Roma. Tutti potranno così ammirare, e per giunta in un luogo solo, tutti i suoi capolavori: dipinti e opere di ingegno. 

Il museo è stato presentato con una conferenza evento. A fare gli onori di casa Leonardo La Rosa, presidente della società Arte e Cultura

Hanno partecipato anche Sandro Barbagallo, storico dell’arte e responsabile delle Collezioni Storiche dei Musei Vaticani, e Roberto Giacobbo, autore e conduttore della fortunata trasmissione televisiva “Voyager”. Entrambi hanno regalato una piccola lezione ai capolavori di Leonardo, Giacobbo si è soffermato sull’Ultima Cena, mentre Barbagallo ha portato il pubblico presente a visitare per la prima volta la mostra. 

All’evento hanno partecipato alcuni rappresentanti istituzionali e ospiti speciali, tra loro anche gli attori Katy Saunders (“Tre metri sopra il cielo”, “Ho voglia di te”, “Non smettere di sognare”) e Alan Cappelli Goetz (“Tutti pazzi per amore”, “Il Principe Abusivo”,”Che Dio ci aiuti”).

Katy Saunders (attrice), Alan Cappelli (attore)
Katy Saunders (attrice), Alan Cappelli (attore)

TUTTE LE NOTIZIE SULLA MOSTRA

«La posizione di questo museo – spiega Leonardo La Rosa -, la quantità e la fedeltà dei capolavori riprodotti ed esposti al suo interno, fanno di Leonardo Da Vinci Experience un’occasione unica al mondo per immergersi nella vita e nelle opere del più grande genio di tutti i tempi il percorso espositivo è rivolto a un pubblico senza confini di età e provenienza: una mostra viva, dinamica e in continua evoluzione, che intendiamo arricchire costantemente e proiettare verso il futuro in vista del 2019, anno in cui ricorreranno le celebrazioni per il cinquecentenario dalla morte di Leonardo».

Un museo quindi che nell’arco di pochi anni crescerà sempre di più. Giacobbo ha sottolineato la genialità e le opere ancora oggi così attuali «non passano di moda, ma pensate alle condizioni in cui lavorava. All’epoca un dipinto doveva raccontare una storia intera anche a chi non aveva grande cultura». 

Impressionate e notevole il lavoro svolto dalla Bottega Tifernate, rappresentata in conferenza da Stefano Lazzari.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...