“Egemoniequine”, la mostra sugli asini alla Biblioteca Guglielmo Marconi

0
2043

Ultimi giorni per visitare la mostra “#Egemoniequine”, il progetto espressivo dell’artista, scenografo e illustratore romano Giulio Carcani, dedicato al mondo degli asini, in esposizione fino al 25 febbraio presso la Biblioteca Guglielmo Marconi di Roma.

Nato da un cammino itinerante collettivo in compagnia degli amici asini a cui l’artista ha partecipato, #Egemoniequine è un lavoro dedicato alla bellezza e alla pacatezza di questi animali con una scelta tecnica che utilizza diversi linguaggi: la mescolanza di materiali poveri e riciclati presi per strada, le pagine dei giornali, pastelli, acrilici, carboncini e parole in una contaminazione di rappresentazioni eterogenee, confusa con acqua e aloni di coloranti.

“Gli asini che irrompono nella vita degli uomini, un contraltare pacato, silenzioso, maestosamente lento, cui vorremmo attribuire pensieri, contraddizioni, inquietudini, sistemi filosofici umani. E invece l’equina egemonia degli asini fa uno scarto e irrompe sulle pagine dei giornali, nel reale, accompagnata da frasi senza tempo, forse di un altro senso – spiega l’artista Giulio Carcani – . Come ogni egemonia anche quella equina si espone a delle insidie. Essere veicolo di idee, di tesi, di sistemi di pensiero, di saggezze umane. O ancora di proporsi come valletta irriverente del sovvertimento, del controsenso. La forza dell’egemonia equina è di rifiutare continuamente ogni profondità umana. Forse scopo ultimo del nostro avvicinamento all’asino è di riuscire ad essere senza parole, abbandonando ogni necessità di dar senso e voce a tutto quello che ci circonda”.