Cinecittà, Sul set con Fellini: la mostra fotografica di Tiziana Callari

Dal 15 giugno al 17 settembre 2017. La fotografa romana ha seguito per nove mesi le riprese del film Intervista, catturando frammenti inediti della vita del maestro

0
637
Fellini durante le riprese di Intervista a Cinecittà (foto di Tiziana Callari - per gentile concessione)
Fellini durante le riprese di Intervista a Cinecittà (foto di Tiziana Callari - per gentile concessione)

Quello tra Federico Fellini e Cinecittà fu un legame durato tutta la vita. In occasione degli 80 anni degli studi cinematografici e dei 30 anni dall’uscita del film Intervista, quel legame viene oggi raccontato con la mostra SUL SET CON FELLINI di Tiziana Callari, la fotografa romana che ha seguito per nove mesi le riprese del film catturando frammenti inediti della vita del Maestro sul set.

Cinecittà e il mitico Teatro 5, così amati dal regista, diventano luogo delle riprese e protagonisti del film in un immaginifico racconto tra finzione e realtà, dove la storia del cineasta si sovrappone a quella di Cinecittà. La mostra presenta venti fotografie in bianco e nero e un video inedito che svelano al pubblico la visione del cinema del regista riminese, il suo lavoro e la sua vita dietro la macchina da presa. Il procedere silenzioso sul set, seguendo passo dopo passo i movimenti del Maestro ha consentito a Tiziana Callari di restituirci, attraverso uno sguardo intimo e personale, un Fellini inedito, lontano dall’ufficialità delle foto di scena.

Trovano spazio in mostra oggetti e lettere che ricordano il Maestro insieme ad appunti e disegni elaborati dalla fotografa durante le riprese del film. Un incontro, quello della fotografa con il regista, frutto della determinazione di Tiziana Callari che fin da ragazzina coltiva la passione per la fotografia e rimane affascinata dai film di Fellini: dopo essersi improvvisata sarta e assistente operatrice negli studi di Cinecittà, arriva sul set di Intervista dove finalmente conosce il Maestro.

Tiziana Callari inizia a lavorare al film come comparsa, ma non abbandona mai la sua Nikon portando avanti il suo progetto fotografico. Nel 1992 nasce l’idea della mostra IL MIO FELLINI, serie di scatti nati tra un ciak e l’altro, tra attori e comparse, che raccontano i retroscena della preparazione di un film, la magia, le luci, le ombre e le illusioni di sogni sul cinema. La mostra SUL SET CON FELLINI è presentata da Cinecittà si Mostra, l’iniziativa espositiva che dal 2011 rende possibile visitare, tutti i giorni (ad esclusione dei martedì*), gli studi cinematografici di Cinecittà, attraverso visite guidate ai set e diversi percorsi di mostra dedicati alla storia del Cinema e ai suoi protagonisti, alla nascita degli Studios e ai mestieri che rendono possibile la realizzazione del film.

Allestita nella storica Palazzina Fellini, la mostra si inserisce nel percorso espositivo Perché Cinecittà creando un dialogo aperto con la sala dedicata a Fellini, dove trovano spazio filmati inediti, costumi originali, disegni e immagini del regista presentati in un suggestivo impianto scenografico. Il suo immaginario onirico viene presentato tra le arcate metafisiche del “Colosseo Quadrato”, amatissimo da Fellini e riprodotto dalla scenografia della sala attraverso oggetti simbolici, tratti da alcuni dei suoi film più famosi.

INFORMAZIONI SUL SET CON FELLINI
Visita alle altre mostre in corso e ai set: dal 15 giugno al 17 settembre 2017 aperti tutti i giorni (esclusi i martedì) dalle 09:30 alle 19:30. Chiusura biglietteria ore 17:30.
Aperture straordinarie giovedì 29 giugno e *martedì 15 agosto 2017.
Ingresso via Tuscolana 1055

ACQUISTO BIGLIETTI

La mostra SUL SET CON FELLINI è inclusa nel costo del biglietto di ingresso a Cinecittà si Mostra. È possibile acquistare i biglietti presso la biglietteria di Cinecittà si Mostra e su Ticketone.it.
Mostre: 10 euro singolo e 25 euro pacchetto famiglia (2 adulti e 2 bambini).
Mostre + visita guidata ai set: 20 euro singolo e 45 euro pacchetto famiglia (2 adulti e 2 bambini).

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Atac: «Non esiste alcun “documento riservato”, nessun pericolo sicurezza»

«Con riferimento all'articolo apparso oggi sulle pagine del Messaggero dal titolo "Atac, nuovo sos sicurezza. Sui treni della metro A maniglie d'allarme ko", Atac precisa che non esiste alcun "documento riservato", ma solo una...

Fiumicino, borse di studio per diplomati e laureati: per le domande c’è tempo fino...

I diplomati e laureati nell’anno scolastico o accademico 2015-2016 residenti sul nostro territorio potranno presentare entro il 18 settembre la documentazione per ricevere una borsa di studio dall’importo variabile a seconda del numero delle richieste inoltrate. La domanda...

Testaccio, turisti vittime di rapina: gli autori riconosciuti e arrestati

I Carabinieri del Comando Roma piazza Venezia hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un cittadino egiziano di 19anni, domiciliato a Guidonia, con precedenti e già sottoposto all’obbligo di firma con contestuale obbligo...

“Rajche”, Subiaco svela le sue radici più profonde in tre giorni di festa

La città dei monasteri è pronta a svelare le sue radici più profonde. O meglio le “rajche”, come si dice nel dialetto di Subiaco, che traggono la linfa vitale da tradizioni, musiche, artigianato e...

Molesta la ex con messaggi e telefonate: sequestrato un arsenale

È finito con la denuncia a piede libero per atti persecutori del suo aguzzino e con il sequestro di 2 fucili, 2 pistole e una balestra completa di frecce, l’incubo di una barista romana,...