Auditorium, il festival degli Afterhours per salvare la cultura

0
56
 

Si chiama “Hai paura del buio”, come l’album ironico e irriverente che gli Afterhours pubblicarono nel 1997, e ha l’ambizioso obiettivo di far rinascere la cultura italiana. Stiamo parlando del festival itinerante in tre tappe promosso dal gruppo di Manuel Agnelli, che questa sera, venerdì 13 settembre, arriva all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Un progetto nato dalle ceneri del festival “Tora! Tora!” e che porta in giro per l’Italia musicisti, attori, scrittori, disegnatori e ballerini, per prendere posizione sullo stato della cultura italiana e sul suo bisogno di contaminazione.

“La gente – spiegano infatti nel loro manifesto gli Afterhours – ha paura perché non sa cosa aspettarsi dal futuro. La paura ci ha diviso, ci immobilizza e ci tiene a casa. Il vero male in questo momento è non fare niente, essere passivi sperando che chiuderci nelle nostre tane e nei nostri circoli possa salvarci dai nostri incubi. Noi vogliamo uscire, confrontarci, mischiarci, sporcarci e contaminarci. Diventare dei bastardi e dei meticci. Superare gli steccati che ci hanno diviso e ci hanno spento. Perché nasca qualcosa di nuovo. Perché nasca qualcosa. Ci prendiamo le nostre responsabilità sulla cultura. Sulla quale si fonda ogni azione dell’individuo nel corso della propria vita. Prendiamo posizione e facciamo informazione, perché la cultura è il nostro modo di fare politica. La cultura è politica. Ci siamo scandalizzati per cose che abbiamo lasciato succedere. Adesso vogliamo divertirci. Ridare leggerezza alle azioni. Riscoprire la bellezza. La bellezza di vivere le cose, farle nascere. Non subirle”. 

Divertimento e leggerezza, dunque, oggi, dalle 18 alle 24, nelle due location dell'Auditorium, la Sala Petrassi e la Cavea, dove si alterneranno musica e altre performance artistiche.
 

LEGGI ANCHE: Teatro Vittoria, sfida tra nuovi talenti

Nel cast, oltre agli Afterhours, troviamo: Il Teatro Degli Orrori, Dargen D’Amico (live set), Enrico Gabrielli / Der Maurer (performance di avanguardie musicali), Graziano Staino (videoarte), Slam Poetry Contest by Philopat (contest di poesia live), Angelo Maria Santisi – Rodrigo D’Erasmo – Manuel Agnelli Chamber Trio (trio da camera), Isabella Staino (esposizione pittorica), Enrico Gabrielli (orchestrina di molto agevole / liscio), Nebulae (danza), Cristiano Carotti (installazioni), Valentina Chiappini (performance), Vincenzo Vasi (performance), Vasco Brondi (performance), Niccolò Fabi + Lorenzo Amurri (performance).

Location: Cavea e Sala Petrassi dell'Auditorium Parco della Musica di Roma
Orario: dalle 17 alle 24
Data: venerdì 13 settembre 2013
Prezzo:20 euro
Indirizzo: viale Pietro de Coubertin 30

Alessandro Depetro