Simone Cristicchi e l’esodo degli italiani dimenticati

0
44

Furono quasi 350 mila gli italiani d’Istria, Fiume e Dalmazia che, all’indomani del trattato di pace del 1947, abbandonati i propri beni e imballata la loro vita, preferirono avventurarsi verso un’Italia disastrata, affamata e diffidente, piuttosto che restare estranei nella Jugoslavia di Tito, una terra di violenze e soprusi che non riconoscevano più.

Simone Cristicchi si avventura nel racconto di una pagina dolorosa ma poco conosciuta della nostra storia passata attraverso “Magazzino 18. L’esodo degli italiani cancellati dalla storia”, un musical che prende il titolo dal luogo nel Porto Vecchio di Trieste, dove gli esuli lasciavano le loro proprietà, in attesa di poterne in futuro rientrare in possesso: il Magazzino 18.

Cristicchi partirà dagli oggetti privati, ancora conservati al Porto di Trieste, per riportare alla luce ogni vita che vi si nasconde. Passerà dall’una all’altra cambiando registri vocali, costumi, atmosfere musicali, in una koinée di linguaggi che trasfigura il reportage storico in una forma nuova, che forse si può definire “musical-civile”. Lo spettacolo sarà punteggiato da canzoni e musiche inedite di Simone Cristicchi, eseguite dal vivo.

 

Location: teatro Sala Umberto
Orario: mar-sab ore 21; dom ore 17.00; sab ore 17 e 21
Data: dal 17 al 22 dicembre 2013
Prezzo: da 16 a 32 euro
Indirizzo: via della Mercede 50, Roma
Info: 06.6794753

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUI PRINCIPALI EVENTI DI ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”27″]