Al teatro Brancaccio di Roma si ride con Maurizio Battista

2
190

La simpatia di Maurizio Battista non abbandona i romani neanche durante le feste: l’attore e cabarettista capitolino sarà infatti al Teatro Brancaccio fino al 19 gennaio prossimo con lo show “Combinati per le feste”, scritto da lui stesso in collaborazione con Riccardo Graziosi.

Attuale e riflessiva, seppur coinvolgente e divertente, è la trama del monologo del comico di San Giovanni, attivo nel mondo dello spettacolo dagli anni ’80, che come scenografia presenta sullo stage solo un grande albero natalizio: Battista userà proprio l’abete come metafora della vita, per spiegare come da infanzia, adolescenza e maturità (il tronco) si giunga ad un’età più matura (la cima), in cui la tranquillità dovrebbe regnare sovrana. Una tranquillità condizionata tuttavia dai problemi attuali del paese e dai pesi dell’esistenza, nonché da manie secondarie e superflue, come il bisogno di avere l’ultimo modello di elettrodomestico o di conoscere il meteo. Il tutto, e molto altro, raccontato con il suo stile ironico e pungente, marchio di fabbrica con cui ha conquistato milioni di italiani.

“Si ride ma non c’è ottimismo in questo spettacolo – spiega Battista, presente da qualche giorno anche nei cinema con il film Un fantastico via vai di Leonardo Pieraccioni – in quanto ormai occorre archiviarlo ed essere realisti. Cercherò di far ridere piangendo”. Ad accompagnarlo sul palco del Brancaccio, in musica, saranno Manuela Villa e la sua band.

Spettacoli dal venerdì al sabato alle 21 e domenica alle 17, prezzo biglietti da 33 a 46 euro. Per ulteriori informazioni consultare il sito teatrobrancaccio.it

 

Location: Teatro Brancaccio
Data: dal 26 dicembre 2013 al 19 gennaio 2014
Orario: da venerdì a sabato ore 21, domenica ore 17
Prezzo: da 33 a 44 euro
Indirizzo: via Merulana 244, Roma
Info: +39. 0680687231 – teatrobrancaccio.it

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUI PRINCIPALI EVENTI DI ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”27″]

2 Commenti

Comments are closed.