Molto rumore per nulla, la versione “gitana” di Giancarlo Sepe

0
113

Francesca Inaudi e Giovanni Scifoni portano in scena fino al 26 gennaio una versione decisamente originale della commedia shakespeariana “Molto rumore per nulla“, adattata in chiave gitana e diretta da Giancarlo Sepe.

La vicenda si svolge in un campo nomadi alle porte di Messina dove le storie amorose di Beatrice e Benedetto e di Ero e Claudio rivivono, quasi fossero una favola, nei racconti delle famiglie gitane che la sera si riuniscono e, cantando e ballando, tramandando vicende di amore e morte. L’accampamento diventa luogo di azioni e racconti accompagnati da musiche etniche.

“Il luogo è la strada, la gente che recita è gente che vive la strada come una vera e propria casa – spiega Giancarlo Sepe -. Allestiscono lo spazio per i loro racconti, inventano sotto i nostri occhi il teatro fatto di parole e di sguardi complici e di passioni appena nate. All’aperto, sotto gli astri notturni e brillanti le nenie gitane si frammischieranno alle vicende di Benedetto e Beatrice, di Claudio ed Ero, come per raccontarle ai più giovani per la loro vita che inizia e ricordarle agli anziani che rivedranno, forse, le loro storie ingarbugliate e romantiche. Un gioco di teatro per raccontare il teatro fatto di passione, e favola”.

 

Location: Teatro Eliseo
Orario: mar, gio, ven ore 20.45; mer, dom ore 17.00; sab ore 16.30 e 20.45
Data: dall’8 al 26 gennaio 2014
Prezzo: da 13 a 33 euro
Indirizzo: via Nazionale 183, Roma
Info: 06.4882114

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUI PRINCIPALI EVENTI DI ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”27″]