Penso che un sogno così, Giuseppe Fiorello al teatro Ambra Jovinelli

2
93

Da domani al 16 febbraio il teatro Ambra Jovinelli di Roma ospiterà lo show di un artista italiano dal volto pulito che ha timidamente mosso i primi passi nello spettacolo, in radio, a metà anni ’90, ed è giunto con il tempo in televisione, cinema e teatri di tutta la penisola, divenendo uno dei personaggi più apprezzati del momento. Giuseppe Fiorello, fratello di quel Rosario che ha scritto pagine importanti della storia della tv, sarà in scena nel teatro capitolino con lo spettacolo “Penso che un sogno così…”.

Scritto a quattro mani con Vittorio Moroni e diretto da Giampiero Solari, il monologo di Fiorello sarà un dialogo con sé stesso bambino, oltre che un omaggio a un’icona della musica tricolore: «Si tratta di un viaggio nella vita di Domenico Modugno – spiega l’attore – e un ricordo personale e affettuoso a un ragazzo del Sud, che come me ha inseguito sogni e passioni. Ma si parlerà anche di fatti, personaggi e tempi felici che hanno fatto parte del mio passato».

La Sicilia, il padre e la sua incredibile somiglianza con lo stesso Modugno e tanto altro nell’one man show di Beppe Fiorello che ha riempito palazzetti in ogni parte d’Italia e ricevuto critiche più che positive dagli addetti ai lavori.

Sul palco con lui, a Roma, ci saranno i musicisti Daniele Bonaviri e Fabrizio Palma. Biglietti da 17 euro.

 

Location: Teatro Ambra Jovinelli
Data: da 30 gennaio al 16 febbraio 2014
Orario: dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 17, lunedì riposo
Prezzo: da 17 a 31 euro
Indirizzo: via Guglielmo Pepe 43, Roma
Info: +39. 0683082884 – info@ambrajovinelli.org

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUI PRINCIPALI EVENTI DI ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”27″]