Sventata rapina in banca con ostaggi a Piazzale delle Provincie

0
45

Rapina in banca con ostaggi ieri mattina alla filiale Unicredit di piazzale delle Province. Per mezz'ora 8 dipendenti e alcuni clienti all'interno della banca sono stati sotto la minaccia di un rapinatore che, pistola in pugno, ha richiesto un motorino per fuggire ai poliziotti intervenuti nella mediazione, affermando che avrebbe cominciato a sparare se non fosse stato accontentato.Dopo una breve trattativa, però, il ladro si è arreso e gli agenti hanno potuto liberare le persone prese in ostaggio. Il secondo rapinatore che si trovava fuori dall'istituto di credito per fare il "palo" è stato invece arrestato non appena la polizia è arrivata sul posto. Paura e momenti di panico non sono mancati tra gli ostaggi, presi di mira da un rapinatore molto agitato che sembrava inesperto e pronto a perdere la calma in ogni momento. Un cassiere, Alessandro Marini, testimone della vicenda ha infatti descritto il ladro come goffo e insicuro: «Sembrava in stato confusionale tanto che gli sono caduti i proiettili dalla sua pistola dopo aver puntato l'arma ad un ostaggio». La vicenda si è conclusa con l'arresto dei due rapinatori che sono stati immediatamente portati in questura e con il sequestro delle armi utilizzate per la rapina le quali, dopo l'analisi della polizia, sono risultate essere inoffensive perché finte.