Anzio, Bernardone è il nuovo segretario Pd

0
32

 

Il Pd di Anzio riparte. Dopo il congresso dello scorso dicembre, il maggiore partito del centrosinistra anziatesi è dato un nuovo assetto. Le elezioni interne hanno sancito la leadership di Ivano Bernardone, 45 anni, ex ufficiale dei carabinieri, attualmente ingegnere e neo segretario del Pd. Appena terminata la "sbornia" delle festività natalizie, il leader del centrosinistra ha già riunito il direttivo del partito per dare vita aun'azione di rilancio dell'opposizione.

«Il Pd deve uscire dall'equivoco dellediatribe interne – ha dichiarato il segretario -. Le diverse sensibilità del nostro gruppo devono rappresentare una forza, non una debolezza». Il nuovo Pd vuole rifarsi un'immagine e puntare con decisione a rappresentare una reale alternativa nelle elezioni comunali del2013. «Il rinnovo parte da un dato di fatto oggettivo – ha ribadito Bernardone-. Ovvero il nucleo dirigente del partitoè costituito per il 50% da persone senza precedenti esperienze politiche e conun folto gruppo di under 40. Ora ci impegneremo per migliorare la qualità della comunicazione, ma soprattutto puntiamo al recupero del rapporto con la gente, rendendola partecipe del nostro progetto».

Bernardone ha confermato di credere ciecamente nel progetto Pd, e ha ribadito di non nutrire pregiudizi nei riguardi degli altri partiti, aprendo le porte al dialogo con la sinistra ma anche con l'Udc. Solo un'alleanza robusta numericamente potrà contrapporsi al centrodestra anziate, anche se prima di varare qualunque alleanza il segretario neroniano mira in primis a rafforzare l'azione del proprio partito. Al termine della sua analisi Bernardone non ha escluso anche lo scenario di elezioni anticipate, ribadendo l'attuale fragilità della maggioranza politica, sempre più frammentata.