Ostia, il vigile gira in bicicletta

0
30

 

Il vigile urbano a Ostia è pronto a inforcare la bici. È stata approvata all'unanimità dalla commissione sicurezza, la risoluzione che prevede l'istituzione del "pizzardone" su due ruote. Il progetto riguarderebbe in particolare l'isola pedonale di Ostia, proprio per i divieti di transito, imposti nell'area, alle biciclette: "Abbiamo ritenuto importante migliorare la sicurezza sulla piazza – spiega Luigi Zaccaria, presidente della commissione sicurezza del XIII – e il progetto del vigile urbano su due ruote, potrebbe rappresentare una soluzione all'annoso problema del mancato rispetto dei divieti imposti.

L'idea, inserita nella risoluzione che porteremo a breve in consiglio municipale, è quella di estendere la nuova figura anche a via delle Baleniere e al lungomare. L'intento non è solo quello di far rispettare la legge e quindi garantire la sicurezza di cittadini e turisti nell'area: i vigili su due ruote potrebbero monitorare nel migliore dei modi l'isola pedonale, muovendosi con più facilità tra pedoni e ostacoli, intervenendo magari anche in caso di furto o scippi. Rappresenterebbero dunque un mezzo di prevenzione a episodi di microcriminalità". Un deterrente, si spera, migliore della cartellonistica posizionata per indicare i divieti, in molti casi abbattuta o crollata a terra.

"Volevamo inserire una clausola nella risoluzione che escludesse i bambini su bici dai divieti imposti, ma non è stato possibile – sottolinea Marco Belmonte, consigliere Pd del Municipio XIII – Comunque il progetto è interessante e può funzionare, quindi lo abbiamo appoggiato. Bisogna però concordare prima l'iniziativa con la Polizia Municipale del XIII° Gruppo di Ostia, a cui comunque va chiesta un po' di tolleranza sui minori appunto. Piazza Anco Marzio non è una pista ciclabile, ma un luogo di ritrovo per centinaia di cittadini, che meritano di trascorrere in sicurezza e tranquillità le giornate nell'isola pedonale".