Nel Lazio mancano gli insegnanti di sostegno

0
207

 

Il Lazio è la prima regione in Italia per scarsità di insegnanti di sostegno nella scuola secondaria. Lo rivela uno studio dell’Istat realizzato a partire dall’analisi degli anni 2008-9 e 2009-10 nella scuola primaria e in quella secondaria.

I numeri sono chiari: 3.668 docenti per 8.514 alunni nella scuola primaria e 6.301 alunni contro 2.564 nella secondaria. In pratica si tratta di un rapporto di 2,3 alunni per docente tra gli studenti più piccoli e 2,5 per i più grandi.

Numeri che danno l’idea del reale panorama del servizio di assistenza didattica che la scuola pubblica è in grado di offrire alle fasce più deboli della popolazione studentesca. E che pongono il  Lazio al primo posto nella classifica nazionale della scuola secondaria e al secondo in quella della scuola primaria dove il record negativo va ad Abruzzo e Friuli.

A compensare in parte le carenze intervengono figure di supporto come gli assistenti educativi culturali, presenti nel Lazio nel 55% delle scuole. (5web)

È SUCCESSO OGGI...

Il vento sta cambiando e spinge alla deriva i 5stelle

Parafrasando il video ormai virale dove si vede la Raggi che in campagna elettorale dichiarava giuliva “il vento sta cambiando” mentre Roma affoga sotto un recente normalissimo acquazzone,il vento sta cambiando questa volta per...

Roma, truffava clienti con false polizze assicurative

Ex consulente finanziario truffava i clienti stipulando false polizze assicurative e intascando i soldi. I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito il sequestro di beni immobili, per un...

Movida e sicurezza, sanzionati 42 buttafuori a Roma

I carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno avviato un monitoraggio delle persone addette ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi,...

Le promesse (mancate) dei Grillini paralizzano la Salaria

Roma, 22 settembre, la mobilità è insolitamente paralizzata nl quadrante nord della città e non se capisce il motivo. La Via Salaria, solitamente congestionata, ha raggiunto livelli di paralisi totale. Ma stavolta non è semplice...