Turismo responsabile ai Castelli

0
66

 

Promuovere un turismo più responsabile, solidale e accessibile in modo da rendere il disabile "un turista non per caso". E' lo spirito della guida "Viaggiare Informati nei Castelli Romani", promossa e finanziata dall'Assessorato alle Politiche Sociali e Famiglia della Regione Lazio e realizzata dal Co.In. Onlus nell'ambito del progetto regionale Presidio del Lazio – Centro Servizi Regionale per l'autonomia e le diverse abilità, con il patrocinio dell'Ente Parco dei Castelli Romani e la collaborazione delle associazioni nazionali di rappresentanza delle persone disabili Anglat, Fand Lazio ed Uici Lazio.

Presentata dal presidente della Regione Renata Polverini e dall'assessore alle Politiche sociali Aldo Forte, alla presenza tra gli altri del presidente Co.In. Onlus Maurizio Marotta e del commissario straordinario del Parco dei Castelli Romani Matteo Mauro Orciuoli, "Viaggiare Informati nei Castelli Romani" offre, accanto alla descrizione delle strutture e dei servizi, un'informazione attendibile e verificata in loco sulle caratteristiche di fruibilità degli spazi e l'eventuale presenza di barriere architettoniche. Una guida "del turismo per tutti", realizzata anche in formato mp3 per i non vedenti sullo stile degli audio-libri.

«La guida che presentiamo – ha detto Polverini – è la prima dedicata alla disabilità e cercherà di rendere più accessibile il turismo nella nostra Regione». La pubblicazione propone percorsi naturalistici e musei accessibili nel territorio del Parco, insieme alla descrizione di strutture ricettive, ristorative, per lo svago e il tempo libero selezionate sulla base di criteri selettivi, primo fra tutti la possibile fruizione da parte di persone con disabilità, affinché le opportunità di esplorare e conoscere un luogo siano garantite ad ogni individuo a prescindere dalla condizione fisica. Sono state inoltre privilegiate quelle attività, fra cui alcuni agriturismo, che attraverso l'agricoltura sociale promuovono l'integrazione lavorativa delle persone con disabilità e diffondono conoscenze legate al mondo agreste con la realizzazione di fattorie didattiche e laboratori dove gli antichi saperi vengono trasferiti alle giovani generazioni.

«Lo scopo di questa guida – sottolinea l'assessore Forte – è fare in modo che le persone con disabilità non si sentano dei "turisti per caso", ma dei turisti che trovino nel mercato la risposta più adeguata alle loro specifiche esigenze». È questo un ulteriore e importante tassello posto dal Presidio del Lazio e dall'Assessorato alle Politiche sociali e Famiglia per la realizzazione di un welfare inclusivo nel quale il presupposto è la piena partecipazione dei cittadini con disabilità, per i quali il vivere in piena autonomia i luoghi, la natura e le tradizioni tipiche della nostra Regione, è subordinato a una corretta e attendibile informazione sulle opportunità offerte dal territorio in materia di turismo per tutti. La pubblicazione sarà disponibile e scaricabile gratuitamente dai siti www.www.presidiolazio.it e www.socialelazio.it

È SUCCESSO OGGI...

Palpeggiava e molestava le sue allieve: orrore a Roma

Quando sulle lavagne di alcune aule di un istituto scolastico del Prenestino è apparsa la scritta “pedofilo”, associata al cognome di uno dei professori, la Polizia di Stato, nel più assoluto riserbo, era già...

Mafia capitale, Buzzi e il Karaoke della corruzione

Nel corso della requisitoria del procuratore aggiunto Paolo Ielo nell'aula bunker di Rebibbia ricompare il nome dell'ex sindaco Gianni Alemanno  la cui posizione, va ricordato, è stata stralciata dal maxi-processo 'Mafia Capitale' ed è...

Cerveteri, bufera Marini su Zito: “Asfalta la campagna elettorale”

«La presunzione di alcuni esponenti dell’Amministrazione comunale uscente suona come uno schiaffo ai 40mila cittadini della nostra comunità, trattati come fossero già tutti con il cervello all’ammasso». Il vice sindaco asfalta la campagna elettorale e...

Fermato rapinatore seriale di collane: derubava signore in bici

Individuava le sue vittime, di solito signore sole in strada, e, a bordo di una bicicletta, si avvicinava e strappava loro le collane dal collo, per poi fuggire rapidamente. Le sue “volate” per le vie...
Sequestro-Polizia ladispoli

Tentano di rubare una moto d’epoca: uno dei ladri scappa e lascia a piedi...

La scorsa notte i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato un 40enne romano, residente a Genazzano, con precedenti, con l’accusa di rapina impropria. L’uomo è stato sorpreso dai Carabinieri in via...