Un caso di meningite al liceo Giulio Cesare

0
31

 

Un caso di meningite da meningococco ha messo in allarme gli alunni del liceo Giulio Cesare di Roma. Un allarme che è rientrato ieri mattina, dopo che gli operatori della Asl sono venuti a scuola, hanno esaminato la situazione e somministrato la profilassi ai compagni di classe del ragazzo malato e a tutti gli insegnanti e gli operatori che sono stati nei giorni scorsi a stretto contatto con lui.

«Tutto è iniziato nella notte fra lunedì e martedì – racconta la preside del liceo romano, Micaela Ricciardi – quando un alunno di V ginnasio, che la mattina era andato regolarmente a scuola, si è sentito male. Colpito da una febbre altissima è stato ricoverato prima al Pertini e poi al Gemelli. Dall'ospedale, una volta avuta la diagnosi, hanno allertato la Asl Roma A, che ha competenza sulla nostra scuola».

L'intera classe del ragazzo è stata messa in quarantena e misure simili sono state adottate per altre tre classi che avevano fatto educazione fisica insieme a quella dello studente malato. «I medici dell'Asl ci hanno poi tranquillizzato, spiegando che – dice la preside – per queste 3 classi non era necessaria la profilassi preventiva, perchè il rischio di contagio esiste per chi è entrato in contatto diretto e prolungato con il malato di meningite»