IV/ Metro B1, nuove deviazioni, disagi fino al 2013

0
29

 

Tanto tuonò che piovve. La cantierizzazione della Metro B1 reclude gli abitanti di un intero quartiere. Dall'11 febbraio, annunciava il comune di Roma, sarà chiusa la carreggiata di via Isole Curzolane che dall'incorcio con via Valle Melaina sale verso via Sarandì, ridotta la carreggiata di via Valle Melaina lato via Isole Curzolane, diverrà doppio senso il tratto finale di via Gran Paradiso, tra via Val Melaina e via Monte Favino, quest'ultima invece sarà a senso unico in direzione di via Isole Curzolane. Una rivoluzione che come comunicato dal Comune durerà fino a dicembre2012.

Peccato che i lavori siano già in ritardo di una settimana ancora prima di iniziare. Qualche dubbio dei cittadini della zona sulle tempistiche dei cantieri sembra essere legittimato da subito. Viene poi da chiedersi in base a quale logica le giunte di Alemanno e di Bonelli abbiano affrontato il problema. Già strangolato dal traffico, sempre a causa dei lavori, l'isolato grazie alle soluzioni scelte sarà un imbuto labirintico in cui le auto si imbottiglieranno negli orari di punta. Le vie cui si fa cenno sono infattimal messe e in special modo il tratto finale di via Gran Paradiso.

La questione più grave è quella dei parcheggi. Già oggi si assiste ai tentativi più arditi di posteggio da parte dei residenti, che per ovvie ragioni di spazio mancante invadono marciapiedi e passaggi per invalidi. Cosa accadrà nei prossimi mesi? Probabilmente la distanza tra le case popolari di Valle Melaina e gli uffici del Presidente Bonelli in Piazza Sempione hanno reso impossibile un sopralluogo che avrebbe facilmente fatto ricredere sulle scelte attuate, evitando un ulteriore disagio ai residenti.