Guidonia, ancora dubbi sui concorsi

0
33

L'affaire "concorsi" continua a tenere banco a Palazzo Matteotti. L'ultima bagarre l'altra sera in Consiglio comunale. A riaffrontare la questione il consigliere comunale del Pd Domenico De Vincenzi, lo stesso che ha pure presentato una interrogazione per chiedere chiarezza sulla regolarità di altre selezioni dal 2007 a oggi. Le obiezioni evidenziate dall'esponente delle opposizioni sono abbastanza chiare, «se per il Tar il concorso per geometri non è valido allora ci sono giustificati motivi per pensare che non lo siano neanche gli altri per i quali sono stati seguiti gli stessi criteri».

La questione rischia di abbattersi come un terremoto su Palazzo Matteotti e su tutti gli assunti negli ultimi anni. Sotto accusa le selezioni per amministrativi, dirigenti e vigili urbani, gestite dal Comune di Guidonia tra il 2007 e il 2008. Tutto si giocherebbe sulla base di un regolamento dei concorsi dell'Ente cambiato qualche tempo dopo proprio per chiarire alcune procedure, quelle ritenute illegittime dal Tar che di recente ha accolto il ricorso presentato da uno dei partecipanti alla selezione. Il dito è stato puntato contro l'operato del direttore generale Rosa Mariani che all'epoca dei fatti ha presieduto le commissioni.

E "l'affaire" concorsi si infittisce se si pensa che lo scorso venerdì due verbali a essi inerenti sono misteriosamente spariti da Palazzo Matteotti. L'argomento è di quelli spinosi e continuerà di certo a tenere banco anche nei prossimi giorni nella Città del- l'Aria. Dallo scorso anno di concorsi banditi dal Comune ne sono finiti diversi sotto la lente della Procura tiburtina. Oggetto di indagine sono stati quelli per funzionari e dirigenti , sui quali, per accertare eventuali irregolarità è stato anche aperto un fascicolo.

Nel mirino degli inquirenti, tutta la documentazione relativa alle procedure di espletamento delle selezioni nell'arco temporale dal 2007 al 2009. A maggio scorso era stato lo stesso sindaco Rubeis, durante un Consiglio comunale ad annunciare l'avvenuta acquisizione da parte della procura degli atti relativi agli ultimi due concorsi banditi, quello chiuso a fine 2007 e quello che all'inizio del 2010, ha portato all'assunzione di dodici vigili urbani. 

 

Ad. Ani.